Guarda il filmato di presentazione di Popolis ! Leggi i valori che hanno ispirato la comunità di Popolis! Torna in home page
Martedì 23 Settembre 2014 - ore  
0:14
 
SERVIZI NOPROFIT TERRITORIO SCUOLA TEMPOLIBERO ECONOMIA MONDO
Ultimo aggiornamento: ieri alle ore 19:53
Buonanotte
Cultura & Società
Dalla Bassa
Incontri
A Brescia
A Cremona
A Parma
A Reggio Emilia
A Mantova
A Verona
Sei in Home Page > Territorio 
Territorio
La messa dell'uomo disarmato
Un CD audio dal romanzo di Don Luisito Bianchi: a Milano la presentazione
Stampa il testo dell'articolo ! Versione stampabile Inviaci la tua opinione in merito all'articolo pubblicato ! La tua opinione
Invia l'articolo ad un tuo amico ! Invia ad un amico
Photogallery Photogallery
Condividi con:

dalla redazione

Milano - E' stato presentato mercoledì 8 febbraio presso La Feltrinelli di Corso Buenos Aires 33 a Milano un interessante progetto tratto da La messa dell’uomo disarmato di Luisito Bianchi, scomparso lo scorso gennaio, su gentile concessione di Sironi Editore.

Il romanzo capolavoro della letteratura sulla Resistenza e la Liberazione d’ispirazione cristiana, viene qui riproposto al pubblico in un cd con brani recitati e musiche originali, composte per sottolineare la forza della narrazione e accompagnare l’ascoltatore alla riflessione.

Quest’iniziativa è stata voluta da don Luisito Bianchi che desiderava creare un nuovo canale di divulgazione del romanzo per raggiungere un pubblico più vasto. Il cd verrà regalato, durante la presentazione in Feltrinelli ed a chiunque ne faccia richiesta alla Fondazione Dominato Leonense che, in quanto luogo di ricerca e di memoria del popolo longobardo e del movimento benedettino ma anche di studio della storia e della tradizione del territorio, riconosce nel romanzo sulla Resistenza di Luisito Bianchi un grande valore da sostenere e diffondere.

La riproposizione di La messa dell’uomo disarmato ha come intento quello di dare un ulteriore strumento di sostegno alla formazione della coscienza, riproponendo i temi del sacrificio, della fraternità e della gratitudine di una popolazione disposta a tutto pur di preservare ideali di libertà e uguaglianza. Sono questi i temi fondamentali di Luisito Bianchi, che ha scritto questo libro per riscattare tutti i morti che hanno dato il loro sangue gratuitamente. Luisito Bianchi (1927-2012), sacerdote dal 1950, ambienta il romanzo a Vescovato, suo luogo natale, borgo rurale a pochi chilometri da Cremona.

La Fondazione Dominato Leonense ha riconosciuto in quest’opera un valore da sostenere e da divulgare. Nasce così, da un’idea di Vittorio Bellavite, il progetto di un cd audio a cura della regi-sta Maria Elisabetta Marelli, che contiene alcuni brani del romanzo rappresentativi delle tre parti in cui è diviso: la Resistenza fino alla caduta del fascismo ne “Il gemito della parola”, il percorso fino alla Liberazione ne “Il silenzio della parola”, il dopoguerra ne “Lo svelamento della parola”. Le letture sono affidate ad Anna Goel, che per anni ha accompagnato don Luisito Bianchi nella divulgazione del suo messaggio in presentazioni pubbliche, e Roberto Marelli: entrambi attori intensi, impegnati nella prosa italiana, hanno lavorato con i più grandi autori e registi italiani, diffon-dendo un messaggio di amore e dedizione per il sostegno culturale.

Il cd, realizzato da AGON, centro di produzione, ricerca e sperimentazione milanese, col coordi-namento del M° Massimo Marchi, ha riunito artisti di prestigio. Le musiche sono state affidate a tre compositori di grande importanza nel panorama non solo italiano ma internazionale: Roberto Andreoni - sensibile alle tematiche cristiane (è suo l’oratorio Si, commissionato dalla cu-ria di Bergamo nel 2000 per il Giubileo), è ora di rientro da Los Angeles dove è stato invitato dal governo americano per una cattedra di musica e cultura italiana; Pietro Pirelli - compositore e performer per musiche con diversi organici ed elettronica, il cui inte-resse spazia in tutti i campi di rappresentazione: sperimentatore e visionario, esplora qui lo straor-dinario universo espressivo delle pietre sonore di Pinuccio Sciola.

Sensibile alle tematiche presenti nel cd come suo padre Giovanni Pirelli, che ha pubblicato per Einaudi le Lettere dei condannati a morte della Resistenza; Fabio Vacchi - compositore sia di operistica che di film, le sue opere sono costantemente eseguite dalle più importanti orchestre internazionali; lo si può ascoltare spesso al Teatro alla Scala, do-ve nel 1995 in occasione del cinquantenario della Resistenza è stato eseguito il suo brano cameri-stico Dai Calanchi di Sabbiuno trascritto per grande orchestra su invito di Claudio Abbado. Nel 2002 ha vinto il premio cinematografico David di Donatello per la migliore colonna sonora, per il film Il mestiere delle armi di Ermanno Olmi, col quale ha continuato la collaborazione nei film suc-cessivi. Le composizioni dei maestri sono eseguite dai musicisti di Sentieri Selvaggi, diretti da Carlo Boccadoro, la cui esecuzione è un apporto ulteriore per la riflessione nell’ascolto del testo.

La realizzazione del cd vanta anche l’importante collaborazione con l’INSMLI, Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia, che ha affidato allo storico Mimmo Franzinelli il compito di elaborare un testo, pubblicato in un libretto allegato al cd, di inquadramento storico: ne è uscito un prezioso saggio, un’acuta disamina della Resistenza meno conosciuta, quella lottata e vissuta nelle pianure, una lettura che aiuta alla comprensione della tragicità della Resistenza. Un gruppo prestigioso quindi per un progetto ambizioso che vuole rendere accessibile a tutti que-sto romanzo meraviglioso - edito da Sironi - e spronare alla lettura dell’intero testo chi non l’avesse ancora fatto. Questo prodotto vuole soprattutto rendere omaggio alla sensibilità di Luisito Bianchi che ha sa-puto scrivere un libro capace di commuovere e fare riflettere.

Data di pubblicazione: 09/02/2012 - ore 12:00

Commenta su Facebook:

Grauda il video
In pratica

CD audio dal romanzo
La messa dell'uomo disarmato
di Don Luisito Bianchi

Per informazioni:
Fondazione Dominato Leonense
web

© Copyright 2006 - Popolis.it