Brescia chiama America

di -
0

Quattro concerti di musica folk americana a Brescia e Verolanuova

Verolanuova, Brescia. L’ Associazione artistico musicale l’Ottava di Brescia e l’Associazione culturale E20 Al Parco di Verolanuova organizzano la rassegna “BresciAmerica”, una serie di 4 concerti distribuiti nell’arco di 3 mesi con artisti provenienti dal Nord America.

Una collaborazione, quella delle due associazione, che ha nel cuore del progetto la volontà di portare nel territorio una proposta musicale di qualità internazionale. Argomento scelto, la musica “Americana”, termine gergale che rimanda ad un cantautorato con sonorità vicine al folk nordamericano, eseguito da musicisti di altissimo profilo che si avvalgono, per l’occasione, di preziose collaborazioni.

Quattro date, quattro concerti live diluiti in tre mesi e su due sedi, quella de L’Ottava di Brescia, che ospiterà i primi due eventi e quella del Parco Nocivelli di Verolanuova, nella Bassa bresciana. L’Ottava e d E20 Alparco hanno deciso di unire le forze e le rispettive esperienze, accomunati dall’intento di diffondere la musica di qualità sul territorio bresciano dando spazio soprattutto a produzioni inedite che non godono del sostegno dei circuiti mainstream. Musica che soprattutto attraverso il “live” può diffondersi e sopravvivere. Questo il collante e la motivazione per “BresciAmerica”.manifesto

I primi due concerti si terranno presso la music hall dell’Ottava, Brescia in via Lunga 51. Si comincia il 3 febbraio alle 21 con James Maddock, artista inglese di nascita ma Newyorkese. di formazione,le cui atmosfere ricordano i primi album di Springsteen o di un giovane Van Morrison. La sua voce trasuda whiskey, dolcezza e disperazione e ricorda il Rod Stewart più ispirato.

Ballate metropolitane, sincere, che sanno di vita vera, di chance buttate al vento e di albe indimenticabili come quella sulla Avenue C di New York. Per questo tour europeo sarà accompagnato da due importanti musicisti: Alex Valle (della band di De Gregori, oltre che del compianto Lucio Dalla) alla Pedal Steel guitar e Dave Immerglück dei Counting Crows, gruppo di fama internazionale.

Il secondo concerto sarà venerdì 4 marzo con Bocephus King & Orchestra Familia, artista canadese fresco dello straordinario successo al Premio Tenco di Sanremo. Propone un live divertente e coinvolgente, dialogando e interagendo spesso con il pubblico.

La seconda parte della rassegna proseguirà a Verolanuova, Btrescia, al parco Nocivelli. The Orphan brigade è il nome del trio che si esibirà il 12 Aprile. Sarà una prima nazionale di presentazione dello splendido disco “Soundtrack to a Ghost story”, inserito tra i 10 più bei dischi usciti nel 2015 dal portale di Roots Highway, registrato in una casa, secondo la leggenda, infestata dai fantasmi.

Infine il 28 Aprile chiuderà Malcolm Holcombe, cantautore intenso caratterizzato dalla voce graffiante, presenterà il nuovo disco accompagnato da Jared Tyler alla chitarra dobro.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

NESSUN COMMENTO

Lascia un commento


otto + 6 =