Nuove generazioni: quale integrazione?

Italia, Francia e Germania a confronto sull’integrazione delle nuove generazioni a casa Cervi

Gattatico, Reggio Emilia. Italia, Francia e Germania a confronto sull’integrazione delle nuove generazioni in un seminario nazionale promosso dall’Istituto Alcide Cervi, venerdì 8 aprile, in collaborazione con MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e CSER (Fondazione Centro Studi Emigrazione). Il seminario si svolgerà dalle ore 9.30 alle 18.00 alla sala Maria Cervi.

Soffia un vento anti immigrati e anti islam, in Europa e in Italia. Soprattutto dopo i terribili fatti di Parigi, di Bruxelles e di Colonia. “L’integrazione è fallita”, “scontro di civiltà”, ripetono spesso, in modo superficiale e sbrigativo, esponenti della politica e delle comunicazioni. Anche nella scuola sembrano aumentate la fatica dell’integrazione e l’incertezza sulle vie e i “modelli” da seguire.museo cervi

Le parole integrazione, intercultura, inclusione devono essere declinate in modo adeguato alle nuove sfide. È il momento di fermarsi a riflettere e a ragionare sulle idee che abbiamo condiviso in passato e sulle pratiche e le esperienze di lavoro nella scuola e fuori dalla scuola: dove va l’educazione segnata dalla presenza di multiple cittadinanze? Sono stati fatti errori o passi avanti? E la “via dell’intercultura” è ancora utile?

È ancora possibile tenere insieme integrazione, cioè azioni e misure per i bisogni specifici e per l’inserimento sociale degli alunni stranieri, e intercultura, ovvero azioni e misure per promuovere lo scambio, l’interazione, le occasioni educative per tutti portate dalla diversità delle provenienze e delle culture? E sarà possibile costruire una visione europea dell’educazione sul tema della scuola e dell’integrazione?integrazione

Nasce da tante domande l’idea di questo seminario: confrontare idee e bussole pedagogiche, pratiche ed esperienze sul campo con due importanti Paesi, di lunga tradizione multiculturale, coinvolti nella “crisi dell’integrazione” del nostro tempo. Il seminario avrà, dopo le aperture dei rappresentanti dei Paesi invitati, un carattere dialogico e di confronto serrato con il pubblico dei partecipanti.

Dopo il successo del Seminario nazionale “Costruttori di Ponti. Scuola, Storia, migrazioni” realizzato lo scorso novembre dall’Istituto Cervi in collaborazione con il MIUR, prosegue dunque il percorso di conoscenza ed esplorazione delle nuove sfide per la scuola italiana ed europea in relazione ai temi della multiculturalità, dell’integrazione e dell’educazione.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

NESSUN COMMENTO

Lascia un commento


× uno = 7