Tempo di lettura: 1 minuto

Cremona – Il Premio di bontà “Attilio Barbieri” è stato istituito nel 1947 dall’Ing. Luigi Barbieri e da sua moglie Annetta Cannetta per onorare la memoria del figlio Attilio, studente del Liceo Classico, caduto il 26 Aprile 1945 in Piazza San Luca a Cremona per mano delle truppe di occupazione.

Con tale premio si è inteso riconoscere iniziative meritevoli compiute da persone, indipendentemente dalla loro fede politica o religiosa, ma con particolare preferenza alle
iniziative realizzate dai giovani.

La Fondazione Città di Cremona, volendo continuare ad onorare la memoria di Attilio Barbieri attraverso modalità in linea con i mutati scenari sociali, intende individuare iniziative nel campo dell’assistenza e della solidarietà sociale realizzate da singoli,
associazioni, anche informali, di giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni, da premiare
con risorse proprie per un ammontare complessivo di Euro 5.000,00.

Le iniziative dovranno riferirsi a: volontariato, utilità sociale e impegno civile, promozione del territorio e tutela dell’ambiente. Saranno prese in considerazione le iniziative compiute da singoli, associazioni, anche informali, di giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni, che siano state realizzate nei 12 mesi antecedenti la data di scadenza del bando o in corso di realizzazione da almeno 6 mesi. Il proponente può essere anche il soggetto che segnala e documenta l’iniziativa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *