Cremona. Un “buon compleanno” all’associazione Donne Senza Frontiere che celebra il decennale della propria fondazione avvenuta nel settembre 2009, con una festa mercoledì 30 ottobre al Forum di via Speciano 2 alle ore 17.30.

Un momento conviviale con musica ed aperitivo, ma non solo. Voci del territorio racconteranno del loro impegno e del loro lavoro a favore del benessere della donna e della sua famiglia; dove benessere non è solo la salute fisica, ma sono le buone abitudini, le buone pratiche, l’armonia delle relazioni, il rispetto e la cura per il sè, la comunità, il territorio.

Il mondo. Oltre a rappresentanti delle Istituzioni e socie fondatrici di DSF, avremo nuovi ospiti: una pediatra, una ostetrica e alcune operatrici dei servizi presenteranno le loro iniziative a favore della salute della donna, della famiglia, per affrontare con serenità, positività, buone pratiche, gli inevitabili scogli e difficoltà del nostro vivere quotidiano. Tutti saranno i benvenuti, Donne Senza Frontiere vi aspettano.

L’Associazione Donne Senza Frontiere opera nei settori civile, culturale e della solidarietà, è costituita da donne italiane e immigrate si pone come punto di ascolto e riferimento, per l’informazione e l’orientamento verso servizi e opportunità presenti sul territorio. Si impegna a promuovere la solidarietà e l’inclusione sociale tra donne; intende promuovere i diritti di cittadinanza delle donne migranti.

Tra le attività che l’associazione promuove in modo continuativo c’è uno sportello di ascolto rivolto alle donne per orientare le loro richieste e i loro bisogni alle risorse del territorio. L’associazione ha partecipato nel corso della sua attività a numerosi progetti in partnership con altre associazioni e con Istituzioni Locali, gestisce interventi di formazione, quali convegni o percorsi formativi , anche in collaborazione con altre realtà del territorio; collabora con enti e istituzioni per la realizzazione di percorsi di inclusione sociale.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.