Tempo di lettura: 3 minuti

L’ONU nel 2003 ha istituito l’11 dicembre di ogni anno la Giornata Internazionale delle Montagne con la volontà di affermare l’importanza delle zone montane nel mondo, anche ai fini dello sviluppo sostenibile e della difesa dell’ambiente e degli abitanti delle terre alte. Per accrescere la consapevolezza dell’importanza delle montagne per la salute ecologica del mondo e il benessere di miliardi di persone.adamello006

Promozione dei prodotti della montagna è il tema scelto per la celebrazione di quest’anno della Giornata Internazionale della Montagna. La globalizzazione offre opportunità per i produttori di montagna per commercializzare i loro prodotti di montagna di alta qualità, come caffè, cacao, miele, erbe, spezie e artigianato a livello nazionale, regionale e internazionale. Anche se l’agricoltura di montagna non può competere con i prezzidei volumi di produzione di pianura, può concentrarsi su di alto valore, prodotti di alta qualità per aumentare le economie locali.lago di montagna in Valle di Fassa con vista sulle Dolomiti e il Catinaccio

Le montagne, che coprono un quarto della superficie terrestre e ospitano il 12% della popolazione mondiale, sono tra gli habitat più minacciati da deforestazione, sfruttamento indiscriminato del territorio, alti tassi di emigrazione, attività minerarie e turismo spesso mal gestiti e dannosi per l’ecosistema. L’integrità e la capacità di risposta delle foreste di montagna, per esempio, sono minacciate dall’aumento delle temperature, dagli incendi, dall’incremento demografico e dall’insicurezza alimentare ed energetica, avverte la FAO in un nuovo studio pubblicato in occasione della Giornata Internazionale della Montagna.

La Giornata internazionale della montagna è frutto del successo dell’Anno internazionale della montagna dell’Onu del 2002, che ha aumentato la consapevolezza globale sull’importanza delle montagne, ha stimolato la costituzione di comitati nazionali in 78 Paesi e rafforzato le alleanze promuovendo la creazione del partenariato internazionale per lo sviluppo sostenibile in regioni di montagna.mucche al pascolo

Per la loro importanza, ma anche per la fragilità del territorio le montagne sono un ambiente da tutelare integralmente, basta pensare che forniscono il 60 per cento delle risorse di acqua dolce mondiali, nonostante coprano solo il 12 per cento della superficie terrestre. Le foreste di montagna incidono fortemente sulla quantità e sulla qualità dell’approvvigionamento idrico delle comunità e delle industrie delle zone montane ma anche di quelle delle zone pianeggianti. Quando le foreste vengono abbattute e la terra è lasciata senza protezione, aumentano deflusso ed erosione del suolo, dissesto idro-geologico, con un conseguente deteriorarsi del territorio e della qualità dell’acqua nei torrenti e nei fiumi. Per esempio in Asia l’altopiano tibetano funge da rifornitore idrico per circa 3 miliardi di persone.nepal

Inoltre le foreste che coprono le vallate montane assorbono un’enorme quantità di anidride carbonica e possono svolgere un ruolo importante nel contrastare il cambiamento climatico. Non per ultimo le popolazioni della montagna, in alcuni angoli del pianeta sono tra le più povere e con maggiori problemi di insicurezza alimentare al mondo, sono decisive per il mantenimento degli ecosistemi montani, dovrebbero avere precedenza decisionale nella gestione delle risorse delle montagne per condividere i benefici del loro uso e della loro conservazione. Le montagne sono una risorsa vitale per l’uomo, necessita di adeguate politiche di tutelata, salvaguardia e valorizzazione.

 

 

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.