Tempo di lettura: < 1 minuto

Ammontano a quasi 120 milioni di euro le risorse stanziate sui bandi del Programma di Sviluppo Rurale dell’Emilia Romagna a favore delle imprese e filiere agricole e agroindustriali.

Il primo bando è dedicato all’ammodernamento delle aziende agricole e prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto dal 35% al 45%. A disposizione una dotazione finanziaria di 58,5 milioni di euro.

La misura consente ad esempio di finanziare progetti di sviluppo delle produzioni, a partire dai sistemi di agricoltura di precisione, meccanizzazione, riduzione dell’impatto ambientale e sostenibilità energetica, risparmi idrici, ecosostenibilità in allevamenti e coltivazioni. Previsti anche lavori su impianti di irrigazione, creazione di invasi aziendali, interventi per il benessere animale e biosicurezza.

Il secondo bando è invece diretto alle imprese agroindustriali di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, e conta su una dotazione di 59,2 milioni di euro. Saranno finanziati progetti per tecnologie innovative che favoriscano nuove opportunità di mercato; interventi di tutela ambientale e sicurezza sul lavoro; per raggiungere una maggiore efficienza energetica e sicurezza alimentare. L’intensità dell’aiuto è fissata al 35% calcolato sul totale della spesa ammissibile.

Le domande possono essere presentate fino al 23 giugno 2022 per il primo bando dedicato alle aziende agricole, e fino al 1° luglio per il bando dedicato all’agroindustria.