Tempo di lettura: 2 minuti

Milano. Diciassette fotografie e diciassette poesie in ricordo di ognuna delle diciassette vittime della Strage di Piazza Fontana del 12 dicembre 1969 alla Banca Nazionale dell’Agricoltura. Una mostra per non dimenticare, 18.262 giorni dopo.

Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia della Repubblica Italiana, venerdì 6 dicembre alle ore 16,30 presso la Casa della Memoria di via Confalonieri 14 inaugura la mostra “17 Graffi. Piazza Fontana 50°”. Ingresso libero, aperta sino al 20 dicembre.

Promossa dall’Associazione Piazza Fontana 12 dicembre 1969 e da Casa della Memoria, ideata e curata da Stefano Porfirio, realizzata da photoSHOWall di Davide Tremolada Intraversato, la mostra presenta 18 fotografie, ognuna delle quali corredata da un componimento poetico, per onorare le vittime e ricordare che i parenti non hanno smesso di contare e dimenticare i 18.262 giorni trascorsi da quel tragico pomeriggio del 1969.

Diciassette delle fotografie, una per ogni vittima, sono la rappresentazione e una interpretazione di chi allora perse la vita e, a fine mostra, saranno donate all’Associazione Piazza Fontana 12 dicembre 1969. La diciottesima immagine invece, realizzata da Stefano Porfilio e anch’essa accompagnata da una poesia, è stata invece concepita come immagine simbolica dell’intero percorso espositivo.

I testi a commento delle fotografie saranno letti il giorno dell’inaugurazione: sedici scritti appositamente per la mostra, mentre due sono tratti, rispettivamente, dalla poesia “Patmos” di Pier Paolo Pasolini, composta nei giorni immediatamente successivi alla strage, e dal libro di Matteo Dendena “Ora che ricordo ancora“.

Complementare alla mostra, e all’interno della Casa della Memoria, è il progetto speciale photoSHOWall “I Giganti” a cura di Roberto Mutti: sei delle foto in mostra che verranno scomposte grazie a un sistema espositivo non convenzionale di grande dimensione e dal grande impatto visivo, disposto in forma circolare ad evocare una piazza ideale.
La mostra “17 Graffi. Piazza Fontana 50°” è inserita all’interno del programma Piazza Fontana 1969-2019. Racconti di una strage che Casa della Memoria dedica quest’anno al 50° anniversario della Strage del 12 dicembre: presentazioni di libri, incontri, cinema e teatro per non dimenticare.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *