Regione Lombardia ha stanziato ben 28,5 milioni di euro per favorire l’accesso al credito tramite la concessione di garanzie di secondo livello (controgaranzie) su portafogli di garanzie di primo livello, rilasciate da Confidi.

I beneficiari finali della misura possono appartenere alternativamente ad una delle seguenti categorie: piccole e medie imprese, liberi professionisti (in qualità di persone fisiche) e società tra professionisti (dotate pertanto di personalità giuridica e iscritte al Registro Imprese, assimilate alle PMI).

La controgaranzia rilasciata opera nei limiti della prima perdita prefissata (CAP) sull’importo complessivo di controgaranzie rilasciate a ciascun Soggetto Richiedente (Plafond di riferimento), nei limiti dell’importo massimo di controgaranzie assegnato (Plafond garantito).