Nella 2ª giornata di ritorno del campionato di serie C Silver girone A continua il braccio di ferro in testa alla classifica tra Seriana Stampi Nembro e Begni CXO Impianti Ospitaletto, in attesa dello scontro diretto in programma in terra orobica nel weekend.

I bergamaschi (Stucchi 11) si impongono in trasferta nel derby contro la Mabo Bottanuco (Benassi 11), mentre i franciacortini (Crescini 24) grazie ad un parziale di 7 a 23 negli ultimi 10 minuti passano sul difficile campo della neopromossa Junior Curtatone (Moreno e Milovanovikj 14); mentre il gradino più basso del podio è sempre occupato dalla Almac Viadana (Margini 27) che a sorpresa cade in trasferta nel derby virgiliano sul campo della Negrini Quistello (Colla 26).

Alle spalle della formazione viadanese troviamo la Tecnofondi Ome che recupererà il prossimo 12 febbraio il match esterno sul campo della Ladyleaf Tomasi Auto Asola e che vede avvicinarsi la coppia composta da E’Più Casalmaggiore e Negrini Quistello. I casalesi (Baldi 16) superano in casa a fatica una positiva Progresa San Pio X Mantova (Mantovani 18), mentre i quistellesi come detto si aggiudicano a sorpresa il derby superando la terza forza del girone ovvero la Almac Viadana.

Alle spalle della coppia casalasco-mantovana troviamo il terzetto composto da Ladyleaf Tomasi Auto Asola, Europa Multiservice Manerbio (Corona e Marelli 20) pesantemente sconfitto a Gorle dalla Bellini e la Mabo Bottanuco sconfitta a domicilio dalla capolista Seriana Stampi Nembro.

Nella seconda parte della classifica troviamo la coppia composta da XXL BluOrobica Bergamo e Progresa San Pio X Mantova; i primi (Corini 18) si impongono a fatica in casa contro la Virtus Brescia (Veronesi 15), mentre i virgiliani cadono nel finale sul non facile campo della E’Più Casalmaggiore e precedono la coppia bresciana composta da Virtus Brescia, sconfitta a Bergamo dalla XXL BluOrobica, e dalla rediviva Sas Lic Verolanuova (Paderno 16), che supera il fanalino di coda Tenaris Dalmine (Lodovici 13) che rimane solitario in fondo alla classifica con 0 punti, mentre continua la risalita della Bellini Virtus Gorle che a sorpresa supera in casa i bresciani della Europa Multiservice Manerbio.