La scaletta che quest’estate scandirà le pigre giornate della bella stagione, colorando di vita e applausi le piazze e i luoghi più suggestivi di Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, vi farà rimpiangere, se abitate nelle zone, di non essere restati a casa.

L’imponente mole di appuntamenti che invaderà quest’angolo d’Italia, infatti, pur diluita in tre differenti regioni, esprime e soddisfa, in maniera straordinaria tra l’altro, gli interessi più disparati, dal teatro al Jazz. Spinto dalla noia o da sincero interesse, oppure semplicemente curioso, chiunque può tranquillamente trovare, fra i molti proposti, l’evento che più l’aggrada.

Una delizia che soddisfa tutti i sensi: le località che coronano questo programma incontrano i gusti architettonici più disparati, dai ricchi musei arroccati nel centro storico alle splendide ville venete contornate dai campi estivi, regalando sensazioni aggiuntive a quelle del mero evento. Un programma che dunque non si esaurisce, bensì si inserisce all’interno del contesto sociale e storico del territorio, permettendone una più ampia contestualizzazione e comprensione, con un palese maggior apprezzamento dell’opera in sé.

Emilia

Cullato fra gli Appennini e il mare, questo territorio pare, per la serenità e dolcezza delle sue vedute, l’incarnazione stessa del concetto di bellezza. Da sempre patrono di grande artisti, propone, per l’estate, un’intensa selezione di rassegne musicali, quali a esempio Pievi in Musica 2015, in scena in varie sedi nella provincia di Ravenna dal 20 maggio al 26 giugno, o la XXIX° edizione di Corti, Chiese e Cortili, dal 22 maggio al 20 settembre, evento che si tiene nella cornice dei luoghi citati.

Se si cercasse invece un sound più moderno si può invece provare il festival “Dal Mississippi al Po 2015“, che organizzerà oltre 30 concerti in sedi varie dal 26 giugno al 13 luglio, fra musica e letteratura, con la partecipazione di oltre 70 fra autori, musicisti e giornalisti. A Bologna è invece in corso, da inizio anno, il “Bologna Festival 2015“, rassegna dedicata alla musica lirica e classica, e che per quest’edizione vanta la partecipazione di grandi maestri quali Riccardo Muti, Daniel Harding e Philip Pickett.

A Ravenna appuntamento, dal 4 giugno al 27 luglio, con il Ravenna Festival 2015, dedicato al 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri.

A Cattolica (Rimini), per gli amanti del giallo, è disponibile, dal 25 al 27 giugno, la XXXXIII° edizione del Premio Gran Giallo Città, il cui livello è tale che quattro dei suoi passati vincitori sono poi stati scelti per la collana Gialli Mondadori.

A Parma, per gli amanti della pittura, dal 16 maggio fino al 30 ottobre sarà possibile visitare la mostra di Antonio Ligabue e Pietro Ghizzardi.

Chi avesse interessi orientati alla storia e alla filosofia può invece cimentarsi con il Festival del Mondo Antico, presente a Rimini dal 19 al 21 giugno, o con il celebre Festivalfilosofia, a Modena, Carpi e Sassuolo il 18-19 e 20 settembre. Cresciuto in maniera esponenziale dalla sua fondazione, presenterà quest’anno in cartellone oltre 190 eventi, con oltre 200’000 persone attese.

Degna di nota è anche la XXX° edizione del Verucchio Music Festival, che si terrà dal 19 luglio al 20 agosto a Verucchio (Rimini), alla cui organizzazione presiede il celebre musicista Ludovico Einaudi.Per chi non avesse letto Popolis recentemente segnaliamo inoltre il Festival di Resistenza e l’evento Musica in Castello.

Veneto

Veneto a tinte pentagrammate, la laguna come il Mississippi. Anche la regione della Serenissima presenta una ricca programmazione musicale, dove certo spiccano il Festival lirico all’Arena, in scena all’Arena di Verona dal 19 giugno al 6 settembre, e il Venezia Jazz Festival, in onda dall’11 al 26 luglio nell’omonima città; fra i concerti principali si segnala quello di Ute Lemper, celebre e ottima cantante, al Teatro La Fenice il 19 luglio alle ore 20.

Non mancano certo gli eventi anche per gli amanti dell’arte figurativa, fra i quali non si possono non citare la mostra di Henry Rousseau a Palazzo Ducale dal 6 marzo al 5 luglio, e l‘esposizione dei tre crocifissi realizzati da Donatello, dal 25 maggio al 26 luglio presso il museo diocesano di Padova. Sempre nel padovano saranno poi disponibili, dal 1 maggio al 28 giugno, una serie di interessanti itinerari volti a valorizzare il territorio.

Non manca nemmeno qui la bellezza paesaggistica e architettonica: ecco il Festival delle Ville Venete, in Friuli e Veneto. Questi fastosi edifici ospiteranno, da inizio giugno a fine ottobre, spettacoli teatrali e di danza, visite guidate, etc.

Interessante potrebbe inoltre rivelarsi l’Euganea FIlm Festival, in scena dal 2 al 19 luglio, che unisce, al cinema, anche iniziative volte alla valorizzazione del territorio.

Sarebbe poi ingiusto non citare la XXXV° edizione di Operaestate, il Festival Veneto che per tutta estate propone un ricchissimo programma di eventi, e il Musifestival che parte da Legnago, nella bassa veronese.

Lombardia

Non solo Expo. Fra botanica e alimentazione, ecco “L’arte del cibo”, evento alla scoperta dei sapori e delle usanze della prima metà del ‘900, in corso dal 15 maggio al 30 agosto nei magnifici giardini di Villa Carlotta a Tramezzo, sul Lago di Como.

Altri eventi nel verde da non perdere sono le installazioni della manifestazioneCibo per la mente, energia per lo spirito“, di scena da maggio a ottobre nei Giardini André Heller di Gardone Riviera (Brescia), ma anche il Cassano Festival 2015, in scena dal 17 giugno al 15 luglio nella splendida cornice del Parco di Villa Borromeo a Cassano d’Adda (Milano), promette spettacolo, avendo nelle edizioni passate ospitato artisti quali Angelo Branduardi.

Come mancare, poi, al festival della letteratura di Mantova, organizzato in città dal 9 al 13 settembre, che ispirato ai grandi festival culturali anglosassoni ha visto la partecipazione, nelle ultime edizioni, di oltre 110’000 persone.

Altro evento di certo interessante è “BRIXIA – Roma e le genti del Po. Un incontro di culture III-I Sec. a.C.”, visitabile dal 9 maggio di quest’anno sino al 17 gennaio presso il museo di Santa Giulia a Brescia.

Chi volesse invece deliziarsi gli occhi con la pittura potrà visitare la mostra “Capolavori della Johannesburg Art Gallery. Da Degas a Picasso”, dal 21 marzo al 19 luglio presso le Scuderie del Castello Visconteo di Pavia.