Tempo di lettura: 2 minuti

Pieve Terzagni (Cremona) – Nell’ambito della “Sagra di Pieve Terzagni” promossa dall’Amministrazione Comunale, dalla Pro Loco di Pescarolo Ed Uniti e dal G.S., particolare rilevanza, con il passare degli anni, ha assunto il raduno di “Moto d’epoca” e giustamente il Presidente della Pro Loco, ha diffuso un apposito e specifico comunicato, per dare il giusto risalto all’iniziativa proposta dall’appassionato Cantoni Carletto, giunta quest’anno alla 4ª edizione.

Così abbiamo voluto aggiungere qualche parola in più all’iniziativa, andando direttamente a sentire l’interessato nella sua abitazione a lato della strada comunale che da Pieve Terzagni, va verso la ex SS 10. Una piccola “eden” immersa nel verde che Carletto ha realizzato, anche facendo il muratore e che cura oggi con tanta passione e che a noi ricorda i bei momenti trascorsi, per festeggiare con le giocatrici del “Pescarolo 2000” , del quale la figlia Cinzia era l’estremo difensore.

Carletto ci ha accolti sempre con la sua caratteristica ospitalità, nonostante i suoi impegni vari e la grande passione come intarsiatore, conosciuto ormai a livello nazionale, sta infatti preparando ben tre mostre, concedendoci ugualmente il tempo di scambiare tre parole sull’altra sua grande passione, il recupero di moto d’epoca.

Per quanto lo riguarda è in possesso di una moto Guzzi 250 degli anni 50, di una Ural 650 (di fabbricazione sovietica), una Honda 500 e tre moto Guzzi 63 comunemente chiamati “gusin”, oltre all’organizzazione dell’esposizione, in programma per domenica 1° dettembre dalle 9 alle 13 nella piazza del paese.

“Fui ben contento, quando il Presidente della Pro Loco, Dondi Claudio, mi propose di aderire all’iniziativa con una mostra dei miei pezzi più pregiati. L’iniziativa, alla sua prima edizione, si concretizzò con la presenza sulla piazza di una ventina di mezzi. In questi anni ho sempre avuto il sostegno di Dondi, ma nell’organizzazione dell’iniziativa mi sono sempre arrangiato da solo. Quest’anno avrò la collaborazione del giovanissimo Simone, che ringrazio anticipatamente e che si è già impegnato a predisporre uno stampato che compileremo e applicheremo ad ogni mezzo per far conoscere, anche ai meno esperti, le caratteristiche del mezzo esposto”.

L’iniziativa verrà completata dalla Pro LOCO e G.S. con la consegna ad ogni partecipante di una pergamena a ricordo e si concluderà con una bicchierata e un arrivederci alla prossima edizione. Da parte nostra ringraziamo Carletto per l’ospitalità, con l’auspicio che tutto possa andare nel migliore dei modi, lo salutiamo con un arrivederci alla mattinata di domenica 1 settembre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *