Brescia. Quarantaquattro anni fa in piazzale Arnaldo, sotto il portico all’angolo di via Turati, veniva posta una bomba confezionata in una pentola a pressione. Erano passati due anni dalla strage di Piazza Loggia. Dallo scoppio derivarono la morte della professoressa Bianca Gritti Daller e il ferimento di dieci persone. Il brigadiere Giovanni Lai e il Carabiniere Carmine Delli Bovi intervennero per spostare l’ordigno e per allontanare le persone presenti, rimanendo gravemente feriti, ma evitando che i danni fossero ancora più funesti.

Per perseguire l’obiettivo di mantenere sempre viva la memoria di tali eventi, soprattutto alle giovani generazioni, Casa della Memoria renderà omaggio alla vittima Bianca Gritti Daller e ai feriti coinvolti.

La partecipazione alla commemorazione, nel rispetto delle indicazioni sul contenimento della pandemia da Covid-19, è limitata ad autorità ed avrà il seguente programma:

Piazzale Arnaldo, ore 11,30:

Deposizione di una corona e benedizione da parte del vescovo Pier Antonio Tremolada.

Intervento del Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono.

Nel pomeriggio della stessa giornata verrà messo a disposizione di tutti il video:

“16 dicembre 1976 – 16 dicembre 2020 44 anni dall’attentato di Piazzale Arnaldo – per non dimenticare” contributo video realizzato da Casa della Memoria di Brescia e Centro Teatrale Bresciano a ricordo di una importante pagina della storia cittadina.

Il video sarà introdotto di Manlio Milani, Presidente di Casa della Memoria, e del Sindaco di Brescia Emilio Del Bono. Seguiranno le letture a cura di Silvia Quarantini tratte da “Rapsodia familiare in tre tempi” autobiografia di Bianca Daller Gritti.

Il video sarà visibile online gratuitamente dalle ore 15 di mercoledì 16 dicembre sul canale del CTB (www.youtube.com/CTB) e sul sito di Casa della Memoria: www.sempreperlaverita.it