Tempo di lettura: 6 minuti

Nella 4ª giornata di andata del campionato di serie C Gold girone Blu continua la marcia al comando della capolista imbattuta Mazzoleni Pizzighettone (Manini 14) che grazie ad un parziale di 4 a 19 nell’ultima frazione e 2 tiri liberi su 4 di Ndiaye nei secondi finali si impone nel derby sul campo della Tedeschi Sanse Cremona priva dello squalificato Mascadri a cui non sono bastati i 15 punti di Marelli e 14 di Boccasavia. Alle spalle dei grifoni troviamo la sorprendente coppia composta da Saleri Sil Olimpia Lumezzane e La Fonte New Best Mazzano. Gli olimpionici (Arici 26) e top scorer di giornata spazzano via nel derby la Syneto Iseo (Cuelho e R.G. Staffiere 15), mentre la giovane compagine mazzanese (Veronesi 22) grazie ad un parziale di 21 a 6 nell’ultimo quarto prevale su una discontinua Migal Gardonese (Cucchi 19).

Alle spalle della coppia lumezzanese-mazzanese troviamo un altro terzetto bresciano composto da Migal Gardonese, Syneto Iseo e Begni Impianti Ospitaletto con quest’ultimi che vincono in trasferta sul campo della Bellini Virtus Gorle trascinata dai 19 punti di capitan Crescini; mentre per i bergamaschi l’eterno Montagnosi ne realizza 14. In coda primo hurrà per la Mg.K.Vis Piadena (Forte 23) che si aggiudica l’altro derby cremonese sul campo della Puli-Sistem Gilbertina Soresina a cui i 19 punti di Roljic e la Bellini Virtus Gorle che non sfrutta al meglio il doppio turno interno e dopo aver superato nel turno precedente Piadena viene stoppata dai franciacortini della Begni Impianti Ospitaletto.

Cremona – Grazie ad un parziale di 4 a 19 negli ultimi 13 minuti la Mazzoleni Pizzighettone sbanca la palestra Spettacolo e si aggiudica di misura il derby sul campo della Sanse Tedeschi Cremona imponendosi con il punteggio finale di 54 a 56, grazie a 2 tiri liberi su 4 di Ndiaye nei secondi finali calando il poker per rimanere solitaria al comando a punteggio pieno.

Per questa gara coach Vencato reduce da 2 sconfitte consecutive è costretto a rinunciare a Mascadri squalificato per 3 giornate ed all’infortunato Cocchi e schiera lo starting five composto da Marelli, Boccasavia, Olivieri, Marchetti e Speronello; mentre dall’altra parte coach Giubertoni deve rinunciare agli infortunati Pedrini, Pairone ed al rientrante ma inutilizzabile Gorreri, rispondendo con Ndiaye, Belloni, Bassani, Foresti e Manini.

La gara vede un buon inizio della Mazzoleni che sull’asse Bassani-Foresti si invola sul 2 a 9 al 3’, ma la Tedeschi si riprende e trascinata da un positivo Boccasavia prima pareggia e poi mette la faccia avanti sul 15 a 13 dopo 8 minuti. Il finale è in sostanziale equilibrio e nei secondi conclusivi un gioco da 3 punti di Foresti ed Olivieri chiudono un divertente 1° quarto sul punteggio di 18 pari. Nel 2° periodo parte ancora bene la Mazzoleni e capitan Severgnini spinge i suoi sul 18 a 22 al 14’, costringendo coach Vencato al time out riparatore. Al rientro in campo capitan Speronello commette il suo 3° fallo ma la Tedeschi si riprende e poco dopo grazie a 3 triple consecutive di Marelli ed Ariazzi rimette la testa avanti sul 28 a 27 al 17’, mentre il tempo si chiude con i padroni di casa avanti di sole 4 lunghezze sul punteggio di 36 a 32.

Al rientro dagli spogliatoi la Mazzoleni rimane a secco per più di 3’ e la Tedeschi ne approfitta per superare la doppia cifra di vantaggio con un canestro di Boccasavia e poco dopo con una tripla del giovane classe 2003 Marchetti regala il massimo vantaggio sul 50 a 37 al 27’. Nel finale, leggero recupero della Mazzoleni che grazie a 6 punti filati di Manini riapre il match e la 3ª frazione si chiude sul punteggio di 50 a 43. L’ultimo quarto ricalca le ultime fasi del tempo precedente e la Mazzoleni si riporta a -1 e palla in mano ma Manini dopo un fallo tecnico sanzionato a Marelli sbaglia il tiro libero del possibile pareggio a quota 50. Dallo scampato pericolo la Tedeschi riesce ad interrompere il trend negativo e capitan Speronello con 2 tiri liberi regala l’ultimo vantaggio meningreen sul 52 a 51 al 35’. Gli ultimi 5 minuti sono da museo degli orrori con diversi errori da ambo le parti ed al 39’ Olivieri pareggia i conti a quota 54 a 69” dalla fine. L’ultimo quarto è all’insegna delle forzature in entrambe le metà campo; poi si arriva agli ultimi secondi con Ndiaye che nel giro di poco subisce fallo ed il n.8 grifone mette a segno 2 tiri liberi su 4 portando avanti la Mazzoleni, costringendo coach Vencato al time out. Alla ripresa del gioco Marelli dalla propria metà campo sbaglia la possibile tripla della vittoria cremonese.

IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA-MAZZOLENI PIZZIGHETTONE 54-56
PARZIALI: 18-18, 36-32, 50-43
IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA: Feraboli, Marelli 15, Risari n.e., Tedeschi n.e., Bertoglio n.e., Penna n.e., Ariazzi 6, Boccasavia 14, Olivieri 9, Marchetti 3, Ferrari 2, Speronello 5. All.: Vencato.
Uscito per 5 falli: Speronello 40’ (54-54), fallo tecnico a Marelli 33’ (50-49).
MAZZOLENI PIZZIGHETTONE: Gorreri n.e., Ndiaye 10, Severgnini 4, Belloni 2, Bassani 9, Foresti 11, Biondi n.e., Pagetti n.e., Mainardi n.e., Tolasi 3, Manini 14, Jelic 3. All.: Giubertoni.
Nessuno uscito per 5 falli, infortunio a Belloni 38’ (52-54) non è più rientrato.
ARBITRI: Vincenzi e Bernardelli di Curtatone (MN).

Soresina (CR) – Prima vittoria stagionale per il fanalino di coda Mg.K.Vis Piadena che sbanca il PalaStadio di Soresina contro una generosa e volenterosa Puli-Sistem Gilbertina Soresina con il punteggio finale di 66 ad 80.

Per questa gara coach Castellani è costretto a rinunciare al pivot Assui infortunato (in panchina per onor di firma) e schiera lo starting five composto da Innocenti, Pala, Roljic, Baldi e Maghet; mentre dall’altra parte coach Baiardo risponde con Zugno, Boffelli, Avanzini, Forte e Filahi. La gara vede un inizio equilibrato con le due formazioni sempre a braccetto e solo nei secondi finali Piadena si stacca leggermente così da permettersi di chiudere avanti di un possesso pieno sul punteggio di 15 a 18. Nella 2ª frazione salgono in cattedra capitan Boffelli spalleggiato dal pari ruolo Forte che al termine risulterà l’Mvp della serata e top scorer con 23 punti ed il lungo Filahi che sfrutta nel migliore dei modi l’assenza del lungo titolare di casa Assui che permettono l’allungo ospite e si va al riposo con gli orange avanti per 27 a 37.

Al rientro dopo la pausa parte bene la Puli-Sistem Gilbertina Soresina che riapre i giochi e piazza un parziale di 13 a 0 che gli permette di portarsi in vantaggio sul 40 a 37; ma nel finale Innocenti viene sanzionato con un fallo tecnico e Piadena ne approfitta per allungare e chiudere il 3° periodo sul punteggio di 48 a 56. Nell’ultima frazione la Puli-Sistem prova a spaventare gli ospiti, ma nel giro di 2’ i falchi vengono sanzionati con 2 falli tecnici che costringono coach Castellani (espulso) alla resa definitiva e chiudere con 14 lunghezze di svantaggio sul risultato finale di 66 ad 80.

PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA-MG.K.VIS PIADENA 66-80
PARZIALI: 15-18, 27-37, 48-56
PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA: Bandera n.e., Innocenti 6, Pala 4, Roljic 19, G.Cremaschi 7, Russo n.e., Baldi 5, M.Cremaschi 14, Gusperti n.e., Maghet 11, Grassi n.e., Assui n.e. All.: Castellani.
Usciti per 5 falli: Innocenti e Pala; falli tecnici ad Innocenti 28’ ed alla panchina 35’ e 37’; espulso coach Castellani 37’.
MG.K.VIS PIADENA: Ferrazzi 3, Zugno 10, Gallo 2, Boffelli 14, Zacchigna 5, Cavagnini, Zanetti 2, Avanzini 8, Forte 23, Filahi 13. All.: Baiardo.
Uscito per 5 falli: Avanzini.
ARBITRI: Cantarini di Annicco e Rancati di Castiraga Vidardo (LO).