Tempo di lettura: 2 minuti

La passione vera del gabbiano Jonathan è quella per il volo in sé e per sé e non come un mero strumento utilitaristico per procurarsi il cibo, come avviene per gli altri gabbiani“. Jonathan la sapeva lunga. E volava. Viaggiava. Guardava. Viveva.

Come stanno facendo le donne e gli uomini che fanno parte di H2o Project, il nuovo progetto dell’associazione 7Milamiglialontano che vuole sensibilizzare sul tema dell’inquinamento dell’acqua, mappando per immagini e parole la maggior parte possibile delle coste del pianeta. In 7 anni e 7 viaggi.

Un viaggio fra acqua e terra per raccontare il mondo lungo le sue coste, i fiumi, i laghi con l’obiettivo di porre l’attenzione sugli stili di vita e sul loro impatto sul nostro pianeta. Da quest’anno al 2025 fotografi, videomaker, scrittori, biologi, professionisti e appassionati viaggeranno fra Europa, Africa, Oceania, Americhe, Asia e Russia. Lo scorso marzo un primo team ha iniziato a risalire a piedi il Danubio. Ad aprile è partita la squadra che via terra, in auto, sta percorrendo l’intero perimetro dell’Europa continentale, più Gran Bretagna e Irlanda. In viaggio ci sono anche i motociclisti che faranno il giro dell’Islanda. A luglio sarà la volta dei laghi: un gruppo di marinai salperà con una barca costruita con materiali di riciclo forniti dalla Cooperativa Sociale Cauto di Brescia.

Sempre in luglio, un team di due persone viaggerà lungo il Po su una bici che si muove sull’acqua. Fra settembre e ottobre un gruppo di ciclisti toccherà le coste delle più grandi isole del Mediterraneo: Corsica, Sardegna e Sicilia.

E’ una grande sfida e una vera avventura – da seguire giorno dopo giorni sulla pagina Facebook del progetto – quella di 7miglialontano, costituita nel 2014 per dare un riferimento istituzionale alle esperienze di viaggio solidale intraprese a partire dal 2009 dal suo presidente Giuliano Radici, fotografo di consolidata fama che da tutta la vita fonde una passione, il viaggio, al suo lavoro, la fotografia, per fini sociali.

7MML_5.0 H2o PROJECT, mettendo in luce bellezze e brutture, distorsioni e soluzioni, racconterà il positivo e il negativo del rapporto uomo – natura. Ogni viaggio sarà costituito da più itinerari e completato con vari mezzi di trasporto. I fondi ricavati saranno devoluti ad un’associazione onlus diversa ogni anno.

Un progetto importante, sia per il volume che per la qualità del materiale che verrà prodotto e che permetterà al pubblico di avere una panoramica ampia dello stato di salute delle acque del pianeta e confluirà in un database sempre consultabile.

Diverse le linee di progetto: una rivista in cui confluiranno i reportage e a cui sarà associato un libro fotografico, documentari che mixeranno forme poetiche e interviste scientifiche, un progetto fotografico itinerante, un’installazione artistica multimediale costruita con materiali riportati dai viaggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *