Tempo di lettura: 2 minuti

Nuovi alberi in Guatemala, finanziando progetti che rafforzano il ruolo delle donne nelle aree rurali del Paese, e’ la campagna promossa in occasione della Giornata Internazionale della Donna dell’8 marzo da Treedom, la piattaforma italiana – con sede a Firenze – che permette di piantare alberi a distanza e che in una nota stampa presenta il progetto.

Insieme ad Amka, ong italiana – con sede a Roma – che opera in Guatemala dal 2009, “Treedom sta infatti coinvolgendo comunita’ locali ed in particolare donne, per piantare alberi (come cacao e caffe’) in grado di offrire opportunita’ di reddito grazie alla vendita dei loro frutti- precisa una nota stampa- L’obiettivo e’ quello di rendere piu’ forte il ruolo sociale ed economico delle donne, aiutandole a contribuire allo sviluppo delle loro comunita’.

In vista dell’8 marzo la campagna di Treedom sosterra’ il lavoro di questo progetto invitando persone e aziende a piantare alberi in Guatemala”.

“Realizziamo i nostri progetti agroforestali in modo che forniscano benefici non solo ambientali, ma anche sociali ed economici per le comunita’ locali- afferma Federico Garcea, fondatore e ceo di Treedom- In Guatemala il nostro lavoro fornira’ opportunita’ di reddito a gruppi di donne, promuovendo la loro leadership, produttivita’ e capacita’ di business.

Si tratta di un progetto in cui crediamo molto, perche’ puo’ essere un esempio di successo da replicare”.

Proprio in Guatemala, fa sapere ancora la nota, “Treedom sta sviluppando con Amka un ulteriore progetto nel Comune di Petatan (nella zona centro-orientale del paese) che mira a piantare almeno 10mila alberi di caffe’, in collaborazione con una comunita’ di 80 donne, nel tentativo di dare loro nuove opportunita’ di reddito. Con il proprio lavoro Treedom contribuisce alla realizzazione di dieci dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile indicati dalle Nazioni Unite. Fra questi l’obiettivo numero 5 e’ quello che mira a realizzare l’uguaglianza di genere”.