Tempo di lettura: 1 minuto

La Regione Emilia-Romagna mette a disposizione 9 milioni di euro per le imprese che rimuovono e smaltiscono l’amianto. Le risorse puntano alla qualificazione ambientale e alla tutela dei lavoratori.

In particolare l’iniziativa sostiene i progetti relativi alla realizzazione di interventi di rimozione e smaltimento dei manufatti contenenti amianto in matrice cementizia e/o resinosa presenti in immobili in cui si svolgono attività produttive, terziarie e commerciali, sedi di lavoro per i soggetti addetti a tali attività.
E’ previsto un contributo pari al 50% per le MPMI (35% per le grandi imprese), fino ad un importo massimo di 200.000 euro.

Il contributo regionale non è completamente a fondo perduto.
Dovrà esserne restituita una quota del 50% a partire dal primo quinquennio dalla concessione e la restituzione dovrà concludersi nell’arco del successivo quinquennio. Alla quota da restituire verrà applicato un tasso di interesse del 0,50%.

La compilazione della prenotazione on-line della domanda può essere effettuata dal 23 al 25 settembre 2015.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *