Tempo di lettura: 3 minuti

Bergamo – Campi lunghi, campi corti, film, documentari, film d’animazione, immagini veicolati dal grande schermo, momenti da vivere come istantanee o come narrazioni, sempre piene di emozioni, esperienze e profumi legati al cibo: questo è il “Food Film Fest“, il Festival Internazionale Cinematografico dedicato al mondo del cibo.

L’inaugurazione del festival è alle ore 18.30 di mercoledì 28 agosto, presso UBI City in Piazza Vittorio Veneto, con un saluto da parte degli organizzatori e delle autorità cittadine, a seguire aperitivo offerto da Coldiretti Bergamo. Il festival terminerà domenica 1 settembre e interesserà principalmente Città Alta, nello specifico Piazza Mascheroni e Sala Curò, nella adiacente Piazza Cittadella.

Numerosi gli appuntamenti previsti da mercoledì 28 agosto: tavole rotonde a cura di esperti del settore, proiezioni dei film in concorso, Laboratori del Gusto, degustazioni, serate in lingua e laboratori dedicati ai più piccoli.

Il Food Film Fest, promosso dall’Associazione Montagna Italia e dalla Camera di Commercio di Bergamo, è un festival  dedicato al mondo del cibo. La manifestazione vuole diffondere una cultura dell’alimentazione consapevole attraverso un concorso cinematografico internazionale che raccoglie film da tutto il mondo (corti e lungometraggi, documentari e film d’animazione) legati al tema del gusto, dell’arte culinaria, della corretta nutrizione e della produzione di cibo, della biodiversità e della memoria gastronomica come patrimonio collettivo da preservare. Ad arricchire il festival, prima e dopo le proiezioni dei film, una serie di appuntamenti, tra cui degustazioni, dibattiti ed incontri con grandi personaggi del mondo del food.

Sarà il village Food Film Fest in Piazza Mascheroni a fare da cornice, sabato 31 agosto a partire dalle ore 20.00, alla premiazione dei film italiani e stranieri divisi in tre concorsi: Doc, Food movie e Animation.
31 i film finalisti tra gli oltre 500 ricevuti dal Comitato Organizzatore da 71 nazioni differenti. Produzioni speciali, recupero delle tradizioni, sostenibilità ambientale, ossessioni e dipendenze sono solo alcuni aspetti trattati da registi di ogni parte del mondo.

La Giuria, composta da Raffaella Castagnini di Camera di Commercio di Bergamo, Enrico Radicchi di Slow Food, Ivan Bonomi di Coldiretti Bergamo, Gabriele Ancona, vice direttore di Italia a Tavola e Giancarlo Rolandi, scrittore, sceneggiatore e regista cinetelevisivo,  decreterà i vincitori delle tre categorie in concorso:

  • DOC – In questa sessione possono partecipare film in qualsiasi formato, cortometraggi e lungometraggi. Possono partecipare al concorso opere narrative che raccontino il cibo come espressione di cultura e di sapere, come elemento rappresentativo di una condizione sociale, come passione o ossessione.
  • FOOD MOVIE – In questa sezione possono partecipare film in qualsiasi formato, documentari che abbiano per soggetto le tematiche dell’agroalimentare, i problemi legati alla nutrizione, la memoria di antiche ricette, le tradizioni gastronomiche di un determinato territorio, la produzione di prodotti particolare, il cibo come passione o risorsa, l’educazione alimentare.
  • ANIMAZIONE – In questa sezione possono partecipare film in cui il disegno, il tratto grafico, la scultura, i materiali prendono vita attraverso diverse tecniche, diventando brevi e lunghi film animati, dedicati al cibo

Nella serata conclusiva saranno consegnati cinque premi:

  • Premio Camera di Commercio di Bergamo al 1° classificato categoria Doc;
  • Premio Coldiretti al 1° classificato categoria Food Movie;
  • Premio Slow Food Bergamo al 1° classificato categoria Animazione;
  • Premio Speciale della Direzione Artistica alla memoria di Emanuele Prati – scomparso nel 2016- e ideatore della manifestazione;
  • Premio Speciale Miglior opera prodotta sul territorio, promosso da UBI Banca, da sempre dedita alla valorizzazione di interventi di promozione e valorizzazione del territorio e delle realtà locali, partner di Food Film Fest dalla sua prima edizione.

Il programma completo.

CONDIVIDI
Silvano Treccani
Nato a Leno nel 1964 lavora presso Cassa Padana Bcc dal 1995. Le sue grandi passioni sono la musica, il cinema, la lettura e la corsa podistica. Rigorosamente in quest'ordine. E guai a cambiarlo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *