Cremona. Ragazze e ragazzi, donne e uomini: più di cento persone, volontarie di Arci Cremona, sono coinvolte nell’organizzazione della 24ª edizione dell’Arci Festa, dal 27 luglio al 6 agosto, 11 giorni di pace cultura solidarietà per una nuova società civile in movimento. Tra gli ospiti, Ilaria Cucchi, Fabio Anselmo e la Presidente di Arci nazionale Francesca Chiavacci; ogni sera fumetto, musica e buona cucina.Quest’anno la festa si sposta nel verdissimo Parco Didattico Scout di Via Lungo Po Europa, poco oltre il Parco delle ex-Colonie Padane: musica, incontri e buona cucina per 11 sere.

La festa sarà aperta tutti i giorni dalle 19 alle 01: la tenda Arcilab proporrà attività, campagne, progetti e servizi di Arci Cremona e dei Circoli della provincia; in libreria sarà presente una mostra-vendita di selezioni librarie curate da Arci in collaborazione con la Libreria del Convegno e Timpetill; e ancora spazio alle Associazioni, tra banchetti e stand dell’associazionismo, del volontariato, della cooperazione sociale e internazionale e una mostra-vendita di prodotti handmade.Arci Festa si è sempre caratterizzata per l’attenzione alla partecipazione civile e al rispetto dell’ambiente, anche attraverso i temi affrontati negli incontri serali, sempre molto partecipati; l’organizzazione stessa della festa si configura come una vera e propria produzione corale, che coinvolge i volontari e le volontarie nella scelta dei temi, delle proposte culturali, delle scelte organizzative mirate alla sostenibilità ambientale. Si conferma anche quest’anno la scelta dell’utilizzo di stoviglie in Mater-Bi e la preferenza per la distribuzione di acqua pubblica, nonché la presenza di fornitori biologici e a chilometro zero grazie alla collaborazione con Filiera Corta e Solidale.

Come sempre, attivi il servizio cucina (nostrana, vegetariana, biologica), la pizzeria e il bar (acqua pubblica, vini, birreria e cocktail). Tutti i giorni a parte il primo, alle ore 20:30, nasce un nuovo appuntamento: Portiamo Pazienza! 10 serate per scoprire o ricordare, celebrare o criticare l’opera di Andrea Pazienza. Il Circolo Arcicomics propone ogni giorno la presentazione di un’opera di quello che per molti rimane, a trent’anni dalla sua scomparsa, il più importante autore di fumetti italiano. Conducono gli incontri Massimo Galletti e Paolo Oradini. Sabato 28, Paolo Interdonato si interroga sul Perché Andrea Pazienza; domenica 29, Maurizio Mele parla de Le straordinarie avventure di Penthotal; lunedì 30, Michele Ginevra affronta Pompeo.

Mmartedì 31, Stefano Alghisi e Andrea Fusari si concentrano su Francesco Stella; mercoledì 1, Carlo Giussani approfondisce Perché Pippo sembra uno sballato; giovedì 2, Boris Battaglia e Marco Leoni si dedicano all’iconico Zanardi; venerdì 3, Piero Politi e Marco Leoni parlano di Aficionados; sabato 4, Rodolfo Bona si concentra su Storia di Astarte e non solo; domenica 5, Emanuela Ghinaglia ragiona su Il libro rosso del Male; si chiude lunedì 6 con Andrea Brusoni, che affronta il mitico Pertini.

Come da tradizione, varie serate dell’Arci Festa sono caratterizzate anche in cucina. Il piatto del giorno di sabato 28 è la paella, in collaborazione con il Circolo Arci Carlo Signorini; domenica 29 piatto vegan, in collaborazione con Gea Eco Store; martedì 31 sauté di cozze del grande Manolo; mercoledì 1 noodles; giovedì 2 torta fritta; sabato 4. stufato d’asino.

Il programma