Tempo di lettura: 2 minuti

Fiesse (Brescia) – “L’albero della vita – omaggio alla Shoah è il titolo della nuova mostra proposta dall’”Associazione Artisti Bassa Bresciana”, che sarà inaugurata domenica 31 gennaio alle ore 16.00, presso la Sala Civica S. Filippo di Fiesse. L’esposizione vuole lanciare un messaggio di positività, rivolto alla speranza di un futuro dove rivalutare la vita e il diritto di esistere. Inoltre, oltre alle opere dei pittori partecipanti, saranno esposte fotografie a tema realizzate dal gruppo “Siamo tutti fotografi” di Visano.

La mostra sarà presentata dal Prof. Pietro Treccani, una presenza che collabora da anni nella definizione del percorso artistico di ricerca dell’Associazione, di cui spesso è ispiratore.

L’evento sarà allietato da intervalli musicali d’ispirazione ebraica, a cura dell’associazione “Stazione 57” di Remedello, che si avvalerà delle voci di Roberto Scalmana e Rossano Cavaglieri, agli strumenti Luca Sarzi.

shoah-fiesseConcluderà la giornata l’importante testimonianza di un responsabile della “Fondazione Don Primo Mazzolari” di Bozzolo. Don Primo Mazzolari figura estremamente carismatica e molto conosciuta, in corso il processo di beatificazione, verrà ricordato il suo prezioso intervento a salvare tanti ebrei da una morte sicura, oltre che un profilo storico e del suo pensiero.

Sarà possibile visitare la mostra nelle giornate di domenica 31 gennaio e domenica 7 febbraio, dalle ore 15.30 alle 17.00.

L’AABB ha come obiettivo la diffusione e la valorizzazione della cultura e del territorio della bassa bresciana, e periodicamente promuove eventi relativi ad argomenti d’interesse generale e storico.

Come ogni anno, il prossimo appuntamento sarà in occasione della festa della donna, con la mostra “La luna, simbolo di femminilità”, che sarà inaugurata domenica 13 marzo, presso la Sala Civica S. Filippo a Fiesse.

Per approfondimenti sull’associazione e sugli eventi, visitate in facebook il nostro profilo “Associazione Artisti Bassa Bresciana”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *