Tempo di lettura: 2 minuti

Leno (Brescia) – Sarà Villa Badia, splendida villa ottocentesca situata a Leno, ad ospitare sabato 16 dicembre dalle ore 20.30 alle 22.30 l’esperienza sensoriale magica dei bagni di gong. Nel corso della sessione, condotta da Adam Saini, attraverso i suoni e le vibrazioni delle campane e dei gong i partecipanti potranno accedere alle parti più profonde ed intime di loro stessi, superando i limiti del pensiero logico e favorendo il contatto con uno stato di pace interiore. Ogni singola cellula del corpo verrà massaggiata dalle vibrazioni e stimolata ad armonizzarsi e le forze interiori di auto guarigione verranno rinforzate.

Attraverso l’uso del Gong, l’obiettivo è quello di sciogliere le catene che ingabbiano la personalità e mandare impulsi evolutivi al nostro corpo, visto in tutti i suoi aspetti: fisico, emotivo, mentale e spirituale, per metterli sempre più in connessione armonica tra loro. Ascoltare le mille voci del Gong, sentire le sue pulsazioni evocative, lasciare che infinite vibrazioni danzino e fluiscano attraverso i sensi per arrivare ad avere forza e pace. Come un massaggio profondo e duraturo che accorda il nostro corpo fisico… scordato, troppo spesso costretto e, appunto, dimenticato. La pratica è aperta a tutti.

Sarà un’immersione totale in una dimensione sonora avvolgente e intensa in prossimità del Natale, periodo che accompagna l’uomo nel calore degli affetti, dell’umanità e dello stare bene insieme.

La serata è promossa dal Centro olistico “La Crisalide” di Leno in collaborazione con Fondazione Dominato Leonense. I posti disponibili sono limitati.

Il contributo di partecipazione è di 20 euro. Ai partecipanti è richiesto di vestire con abbigliamento comodo e di portare un tappetino e una copertina. Il ricavato della serata sarà devoluto al sostegno delle attività della Libera Università di Leno.

CONDIVIDI
Marco Sacchi
Bresciano di origine e residenza, frequenta l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Piacenza dove si specializza in Economia aziendale. Dal 2011 in forza presso la Fondazione Dominato Leonense di Leno, dove promuove la storia del Monastero benedettino “Ad Leones” e attività di promozione del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *