Tempo di lettura: 2 minuti

Leno (Brescia) – Dal rogo dei libri, come un’araba fenice risorgono esseri misteriosi che si trasformano essi stessi in pagine, dando origine ad un innovativo spettacolo itinerante nello splendido scenario di Villa Badia.

Uno spettacolo veramente innovativo quello che venerdì 1 giugno dalle ore 20.30 a Leno il Teatro CaraMella dedica ad una delle attività più importanti e piacevoli dell’uomo: la lettura.

Lo spunto nasce dal finale del celeberrimo romanzo di Ray Bradebury, FARENIGHT 451. In un futuro distopico leggere è assolutamente vietato e squadre speciali di pompieri si dedicano a scoprire i lettori nascosti e a bruciarne pubblicamente i libri. Ma ci sono persone che non si arrendono: dato che non possono possedere materialmente i testi cartacei, uomini eroici ne imparano a memoria il contenuto, divenendo così dei veri e propri libri viventi, in grado di trasmettere oralmente i grandi autori alle future generazioni.

Gli attori del Teatro CaraMella porteranno in scena performance teatrale da presentare al pubblico tratti dalle pagine di alcuni dei più bei romanzi della letteratura mondiale, attraverso uno spettacolo itinerante che si snoda attraverso le stanze e i giardini di Villa Badia.

Esiste un test particolare che i lettori esperti conoscono bene: il test di pagina 99. Quando si è indecisi su quale libro scegliere, si suggerisce di leggere la pagina 99: se è coinvolgente e fa venir voglia di continuare la lettura vuol dire che probabilmente il libro piacerà, altrimenti è meglio passare ad un altro. Le performance che porteranno in scena gli attori di Teatro CaraMella assomigliano a questo test: in pochi minuti saranno in grado di rappresentare un intero romanzo per stimolare nel pubblico il desiderio di accostarsi ai testi proposti.

I corti presentati sono molto differenti l’uno dall’altro, come diversi sono i libri presentati: si va dal classico Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll al recente Solo bagaglio a mano di Gabriele Romagnoli, ai meno noti Le cose che non ho di Gregoire Delacourt e La montagna leggendaria di Gian Luca Gasca. Autori e testi vari ma che hanno un punto in comune: il piacere della lettura ed il desiderio di trasmettere le emozioni che soltanto i libri sanno donare a tutti.

Uno spettacolo originale assolutamente da non perdere! “La notte dei libri viventi” sarà solo il primo spettacolo: dato il numero dei libri proposti, verrà presentata il giorno 16 giugno, sempre a Villa Badia, un’altra edizione dello spettacolo dal titolo “Il palazzo dei libro sognanti”; testi differenti per avvicinarsi il più possibile ai gusti variegati del pubblico e sperare che un mondo in cui si bruciano i libri sia solo la visione spaventevole di un grande scrittore.

L’ingresso alla serata è di 5 euro.

CONDIVIDI
Marco Sacchi
Bresciano di origine e residenza, frequenta l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Piacenza dove si specializza in Economia aziendale. Dal 2011 in forza presso la Fondazione Dominato Leonense di Leno, dove promuove la storia del Monastero benedettino “Ad Leones” e attività di promozione del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *