Mantova – Sono moltissime le novità della ottava edizione del Festival della Cucina mantovana, la ormai nota rassegna che ogni anno incuriosisce golosi ma anche semplici curiosi.

La kermesse, dedicata agli amanti della tradizionale cucina mantovana che potranno assaporare i piatti tipici della cucina dei Gonzaga preparati da Associazioni gastronomiche del territorio, infatti quest’anno organizzerà svariati eventi dedicati alla cucina e non solo.

La prima novità sarà l’Area Lab con i corsi di show cooking gratuiti dedicati a grandi e piccini. Mentre gli adulti, nelle serate di sabato e domenica, potranno partecipare a lezioni e confronti con chef e con la collaborazione di ristoranti mantovani; i bambini, la domenica pomeriggio, potranno imparare a preparare dolcetti con chef Graziano Giuseppe Rubes. Per partecipare ai corsi è preferibile la prenotazione al numero 335 402753 oppure begotti.a@gmail.com

Molti saranno anche gli eventi collaterali a corredo del Festival. Si parte dal Raduno delle 500 e di macchine d’epoca “I sinc sent saor della Cucina Mantovana”, per passare alla prima gara dei “Mangiatori di Risotto alla Pilota” che vedrà i partecipanti sfidarsi in una gara a chi finisce prima un Kg di risotto, ma non mancherà il Torneo di Burraco e il raduno dei Trattori d’Epoca e il torneo di calcetto Mantovanito.

Inoltre quest’anno tutti i sabati sera, dalle ore 22.30, verranno organizzate serate con famosi Dj che faranno ballare fino a tardi e tutte le domenica, dalle ore 21.00, ci si potrà scatenare con Pala Latino, balli latino americani assieme a maestri.

Rimangono capi saldi il concorso per le scuole primarie e secondarie “La cucina mantovana nei disegni per bambini” e la vasta area espositiva “Mostra/Mercato” dove saranno in esposizione e si potranno acquistare le eccellenze gastronomiche delle Associazioni ospitate oltre ad avere informazioni sui prodotti, le specialità, le tradizioni e le feste.

Triplicano invece gli appuntamenti con le associazioni del territorio che, tutti i sabato sera e la domenica a pranzo e a cena, organizzeranno esibizioni, dimostrazioni e gare per avvicinare allo sport il pubblico presente.

Quest’anno inoltre l’organizzazione permetterà, a chi lo desidera, di prenotare un tavolo per festeggiare il proprio compleanno nella calda e accogliente atmosfera del Festival.

Ma le vere protagoniste del Festival saranno le associazioni gastronomiche del territorio, che cucineranno primi piatti peculiari della zona che rappresentano e che inseriranno nel menù delle novità come il tosello con gelatine di lambrusco, i tortelli di zucca “in piedi” e “coricati” e i risotti di Corte, cioè conditi con tutto ciò che si poteva reperire un tempo a corte.

Il Festival non offrirà solo primi piatti, si potrà scegliere infatti tra una vasta gamma di secondi: stinco, costine, stracotto, luccio in salsa, polenta e funghi, grana e mostarda, tirabega, spalla e ma anche dolci e vini tipici mantovani accuratamente scelti e selezionati dall’Organizzazione.

Il programma

Sabato 18 e domenica 19 gennaio:
Risotti di Risaia con ACS Castelbelforte

Sabato 25 e domenica 26 gennaio:
Tortello amaro, Capunsel e risot menà – … Castel Goffredo e Solferino

Sabato 1 e domenica 2 febbraio:
Risotti di Corte – Polisportiva San Giorgio

Sabato 8 e domenica 9 febbraio:
Bigoli al torchio, tortei scapà e risot picon – Comitato Casale

Sabato 15 e domenica 16 febbraio:
Macarun col stracot e risotto alla Belfortese – Circolo La Torre – Belforte

Sabato 22 e domenica 23 febbraio:
Tortelli di zucca, risotto lambrusco e salsiccia.