Tempo di lettura: 3 minuti

Brescia. Per fare un dono ai propri cari e, nello stesso tempo, dare speranza e diritti a chi vive in contesti difficili, in Italia e nel mondo, apre in città lo spazio Natale di Emergency, dove si potranno acquistare ceste con panettoni, dolci, cioccolato, tè e biscotti da offrire a tavola durante le festività o da regalare alle persone amate; articoli di cartoleria tra cui taccuini in sughero, agende e calendari illustrati da portare sempre con sé.

E ancora artigianato afgano, accessori realizzati in materiale riciclato, monili, ceramiche e manufatti provenienti da tutto il mondo, dolci e prelibatezze natalizie, giochi per bambini e, ancora, tante idee per regalare il diritto alla cura a chi è vittima di guerra e povertà.

Ma anche tante t-shirt e felpe: dalle classiche rosse con logo Emergencya quelle con illustrazioni contro la guerra, per dichiarare apertamente il proprio no all’odio e alla violenza. E per i più piccoli, libri che raccontano l’importanza dei diritti umani e, ancora, giochi tradizionali come lo yo-yo e la torre di legno. Per gli amanti della natura, del giardinaggio e della cucina, vasetti in cui coltivare profumate erbe aromatiche con cui condire i propri piatti.

Dal 26 novembre al 24 dicembre in 11 città italiane, oltre Brescia, aprono gli spazi di natale di Emergency, ma anche online anche tante idee per regali solidali e prodotti Emergency per sostenere cure mediche e formazione a vittime di guerra e povertà. (Milano, Roma, Genova, Firenze, Torino, Padova, Pisa, Bologna, Napoli, Bari.)

Per il Natale 2021 con Emergency non saranno in vendita solo prodotti fisici, ma anche idee-regalo solidali per contribuire concretamente alla vita di coloro che Emergency assiste ogni giorno nei suoi progetti in Italia e nel mondo: da una visita pediatrica in Sudan a una sedia a rotelle in Afghanistan, a una visita nell’ambulatorio mobile di Milano a un parto cesareo in Afghanistan.

Con l’acquisto dei regali solidali sarà possibile inviare ai propri cari gli auguri di Natale tramite una e-card e contribuire concretamente a garantire il diritto alla cura gratuito, uguale e universale per tutti, alla lotta alla guerra e alla povertà.

Qui sarà possibile trovare 90 idee regalo con logo Emergency, ma anche tanti prodotti provenienti dai Paesi in cui lavora l’Ong o da realtà di recupero e cooperazione sociale, realizzate nel rispetto dell’ambiente e dei diritti. Anche quest’anno uno spazio sarà riservato ai prodotti di artigianato proveniente dall’Afghanistan, in un periodo in cui, dopo 20 anni di guerra, ha bisogno del maggiore sostegno possibile. I fondi raccolti dalla vendita dei prodotti verranno destinati al sostegno di tutti i progetti di Emergency.

Negli Spazi di Natale sarà possibile trovare anche il “Panettone fatto per Bene”, realizzato in collaborazione con le Tre Marie, che sarà in vendita anche nelle piazze italiane dal 4 all’8 dicembre. Il panettone, di 1 kg di peso, è realizzato con tre impasti e lievito madre ed è arricchito con uvetta, profumati scorzoni canditi di arance siciliane e pregiati cubetti di cedro Diamante. Costa 15 euro e contribuirà alla realizzazione dei progetti umanitari di Emergency.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.