Tempo di lettura: 2 minuti

Parma – Parma – E’ sul nastro di partenza la sesta edizione di “Labirinti sonori“, progetto internazionale che nasce dalla collaborazione fra il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma, il Comune di Parma Assessorato alla Cultura – Casa della Musica e il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Parma.

Conferenze, seminari, concerti e attività pedagogiche incentrati sul rapporto fra creatività musicale contemporanea e nuove tecnologie. Esperti e docenti nazionali e internazionali saranno a Parma per confrontarsi sulla relazione fra la ricerca sul suono, la creazione musicale e le nuove tecnologie.

Il calendario si articolerà in sei sessioni, fino a giugno 2020. A questa prima sessione, in calendario il 7 e 9 dicembre, prenderanno parte l’Ensemble Kuraia di Bilbao, uno dei gruppi spagnoli specializzati nell’interpretazione di repertorio contemporaneo più interessanti e attivi a livello internazionale, e Maria Eugenia Luc, docente titolare di orchestrazione e analisi musicale al Musikene, Centro Superiore di Musica dei Paesi Baschi.

Il primo appuntamento, sabato 7 dicembre alle 17.15, nell’Auditorium del Carmine, si intitola “Paesaggi di nuova creazione” e propone un panorama della creazione attuale spagnola con opere in prima esecuzione italiana della stessa Maria Eugenia Luc e dei compositori Mikel Chamizo, Zuriñe Gerenabarrena, e Juan De Dios García Aguilera.

Il secondo, in programma lunedì 9 dicembre alle 17,00, nell’Auditorium del Carmine, si intitola “Creazione e Nuove Tecnologie a Parma” e presenta in prima esecuzione assoluta opere degli studenti della Scuola di Musica Elettronica del Conservatorio di Parma (Mariaceleste De Rosa, Natan Santiago Lazala, Lilia Aurora Carrillo e Alice Cusi), accanto a opere di Ligeti e Blardony. Sempre lunedì 9 dicembre alle 14.30, presso Label – Casa della Musica, si terrà una masterclass di Maria Eugenia Luc rivolta agli studenti del Conservatorio.

La sesta edizione di Labirinti Sonori fa parte della programmazione di “Parma 2020: Capitale Italiana della Cultura”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *