Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Venerdì 8 giugno, nell’ambito dell’iniziativa “Pescarolo è in festa”, c’è stato un intermezzo di carattere culturale per parlare di “Aria“, appuntamento che rientra nel ciclo di serate dedicate ai 4 elementi della natura,  organizzato dalla Biblioteca Comunale, in collaborazione con l’Agenzia Regionale di Arpa, rappresentata dal Dottor Luigi Vorne Gianelle, capo del centro regionale di monitoraggio della qualità dell’aria e dalla Dottoressa Elisabetta Galli, Diego Barcellari per il Centro Yoga Orizzonti e Ivan Seghizzi che ha chiuso la serata con la lettura della sua poesia, scritta mentre si trovava a Manerba del Garda, dal titolo “Amore Disperato”, accompagnato da musica e immagini coordinate da Agostino Tonarelli.

In apertura i saluti ai presenti e un grazie ai relatori da parte del Vice Sindaco di Pescarolo Marcella Ferrari. Diego Barcellari è entrato poi subito nel vivo della serata con la presentazione del simbolo dell’aria che, come accennato nei precedenti incontri, unito agli altri tre elementi, acqua-terra-fuoco, da vita alla Stella di Davide. Ha parlato dell’energia dell’aria, della vita che inizia con l’inalazione e si conclude con l’esalazione, delle vibrazioni che indicano che tutte le cose hanno una vita, del respiro che, per tradizione Orientale, attraverso due canali che si intersecano scende lungo la colonna vertebrale, dando vita all’energia della procreazione.

Diego poi parla delle 4 fasi del respiro coinvolgendo i presenti in un esperimento di respirazione. A chiusura del suo intervento Barcellari ha avuto per i presenti una sorpresa, approfittando dell’occasione di avere proprio in questi giorni la visita di un amico, Jo Han’ Chant’ Me, ambasciatore del popolo Navajo del Grand Canyon dell’Arizona, uno dei popoli più antichi della terra che ha concezioni molto diverse dalle nostre sulla formazione dell’Universo.

Diego lo ha invitato alla serata per proporci l’interpretazione di un canto del suo popolo sull’aria, ottenendo gli applausi dei presenti. Ha poi aggiunto alcuni suoi concetti sull’essere umano che è una replica in miniatura dell’Universo … sull’aria che è una coscienza … una consapevolezza che non fa discriminazioni … la tecnologia aiuta a mantenere i corpi più sani e più forti, ma la vita per continuare ha bisogno di un aria pulita, sempre più difficile da trovare.

Dopo l’intervento della Dottoressa Galli sulle funzioni dell’Agenzia Regionale sul Territorio ha preso la parola il Dottor Gianelle ribadendo il concetto che le Agenzie devono produrre informazioni per gli amministratori e per il pubblico e prodotte secondo i criteri e le modalità della scienza specifica con processi di validazione dei numeri, prodotti dai sistemi di misura.

Il numero delle stazioni di monitoraggio secondo la RRQA di Lombardia, sarebbe costituita da 146 stazioni. Il numero minimo stabilito in Lombardia potrebbe non superare le 35. Tenendo conto delle stazioni aggiuntive, delle eventuali specificità del territorio e delle stazioni previste in atti autorizzativi per l’esercizio di grandi impianti industriali si è stabilito che la Rete Regionale di Qualità dell’Aria sia costituita da 89 stazioni fisse e l’area del nostro territorio è controllata da 4 stazioni fisse situate a Corte de’ Cortesi, Gambara, Soresina e Cremona.

Interessante l’apparecchiatura sul rilievo delle polveri che fa parte delle apparecchiature di una stazione mobile e portata in visione ai presenti. Il relatore ha poi parlato di rilevamenti di breve e lungo periodo, di valori di inquinamento legati anche all’esposizione e alla consapevolezza nel fare ciò che si fa e dal fatto che la conoscenza dei dati è un punto di partenza per andare poi ad accertare quali sono le cause e quali le misure necessarie da adottare per risolvere il problema, evidenziando comunque che tutti i cittadini possono prendere visione dei dati, andando sul sito apposito di ARPA.

Ivan Seghizzi ha poi concluso con la lettura della sua poesia, complimentandosi con Silla, per avere ancora una volta dato il meglio di sé, nella rappresentazione del tema della serata.