Brescia. Ancora una volta, il Coordinamento provinciale di Libera nomi e numeri contro le mafie, assieme al Centro per la Promozione della Legalità della provincia di Brescia ed in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Brescia, che ha prontamente e con entusiasmo accolto l’iniziativa, organizza un Corso di Formazione per docenti sui temi sensibili dell’impegno civile e della responsabilità democratica dal titolo: SONO Socialmente Responsabile.

Nata nel 1995 Libera in questi anni ha mantenuto fede a alcuni orientamenti etici e pratici. Il primo è la continuità. Si possono avere belle idee di partenza, ma poi bisogna realizzarle con la tenacia e l’impegno quotidiano. Il secondo è la proposta. Il contrasto alle mafie e alla corruzione non può reggersi solo sull’indignazione: deve seguire la proposta e il progetto.

Il terzo è stato il “noi”, cioè la condivisione e la corresponsabilità. Le mafie e la corruzione sono un problema non solo criminale ma sociale e culturale, da affrontare unendo le forze.

Oltre 5.000 le scuole e le facoltà universitarie impegnate insieme a Libera nella costruzione e realizzazione di percorsi di formazione e di educazione alla responsabilità e legalità democratica, con il coinvolgimento di migliaia di studenti e centinaia di insegnanti e docenti universitari.

Ecco il programma che si svolgerà presso l’Aula Magna dell’IIS Sraffa di Brescia:

Lunedi 25 febbraio 2019 ore 15-18 – Contrasto alla corruzione da parte della magistratura e della società nel bresciano, conduce il dott. Claudio Castelli, Presidente della Corte d’Appello di Brescia.

Venerdì 1 marzo 2019 ore 15-18 – I beni confiscati alle mafie in Lombardia e il loro riutilizzo sociale. Condice il dott. Giuseppe Giuffrida – Referente del Coordinamento provinciale di Libera.
– Laboratorio didattico per docenti: strumenti, metodi, problem solving con il dott. Leonardo Ferrante, Referente Area Anticorruzione civica di Libera-Gruppo Abele.

Lunedi 11 marzo 2019 ore 15-18 – Analisi, Prevenzione e Contrasto alla criminalità organizzata del Nord. Gli effetti sulla Libertà e sulla Giustizia Sociale, conduce il prof. Rocco Sciarrone, Professore Ordinario di Sociologia dei processi economici del lavoro all’Università degli Studi di Torino.
– Coltivare la Memoria. Testimonianza di familiare di Vittima innocente della mafia: Dott. Paolo Setti Carraro

Coordina i lavori: prof.ssa Rosalba Panaro – Libera Brescia. Verrà rilasciato attestato di partecipazione.