Tempo di lettura: 2 minuti

Leno, Brescia. Lo chiamano nordic walking (camminata nordica) non è altro che una camminata naturale alla quale viene aggiunto l’utilizzo funzionale di due bastoncini per apportare tutta una serie di benefici. Camminare fa bene, lo dicono tutti. Ma quanti passi bisogna fare ogni giorno perché la camminata sia efficace? Come si cammina per avere il massimo dei benefici fisici e mentali? A Leno e Brescia un corso base di nordic walking aperto a tutti per imparare la tecnica base della camminata con i bastoncini.

A Leno il corso si svolge nell’area dell’ippodromo, a Brescia al parco Tarello con ingresso da via Sostegno; le date per entrambi i corsi sono martedì 19 – giovedì 21 – martedì 26 marzo dalle 18 alle 19,30, È prevista un’uscita finale sabato 30 marzo a “Le Torbiere lago d’Iseo” Al termine consegna attestato di partecipazione. Attrezzatura richiesta: scarpe da ginnastica o da trail running e abbigliamento sportivo.

I bastoncini specifici da nordic walking saranno messi a disposizione per tutta la durata del corso. Quota associativa A.S.D. Orizzonti Nordic Certificato medico per attività sportiva non agonistica obbligatorio.

Il nordic walking: si pratica all’aria aperta e in compagnia, fa bene alla salute ed è un modo di praticare sport, è per tutti e per tutto l’anno, fa bene al cuore e alla circolazione, rafforza braccia e spalle, migliora la postura della schiena, tonifica glutei e addominali, è poco costoso e permette di gustare uno stile di vita sano e attivo. Riduce i fattori di stress e depressione, in più è divertente e rilassante.

In questo sport ognuno può trovare il livello di pratica e gli esercizi adatti alla propria condizione fisica. Il corso è indispensabile per apprendere correttamente la tecnica ed ottenere così i migliori benefici nella pratica del nordic walking HB. È rivolto a chi si avvicina per la prima volta a questa disciplina ma anche a chi vuole migliorare la propria tecnica.

Bastoncini che hanno la funzione di spinta per coinvolgere il maggior numero di muscoli possibile al  fine di aumentare il dispendio energetico e per favorire un esercizio benefico a livello cardiocircolatorio. Per ottenere comunque il massimo dei benefici ed avere la massima efficienza dai movimenti, la tecnica diventa determinante. Il passo alternato (cioè l’alternanza dei movimenti di braccio e gamba opposti) che ti accompagnerà nelle tue lunghe camminate, se fatto correttamente, diventa un tutt’uno con la mente portandoti enormi benefici  fisici e mentali.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *