Bergamo – Dopo il grande successo della prima edizione è tutto pronto per il festival “A Shot in the Dark“, rassegna che celebra il genere giallo in tutte le sue declinazioni, incrociando il cinema con le altre arti. Un programma ricco e variegato con due film restaurati, un film musicato dal vivo in anteprima assoluta, le ultime novità in libreria, un reading e l’assegnazione del Premio Cavaliere Giallo per la migliore sceneggiatura originale di genere giallo/thriller.

Prendendo a prestito il titolo del secondo episodio della saga della Pantera Rosa, “Uno sparo nel buio” con il mitico Peter Sellers, “A Shot in the Dark“, organizzata da Bergamo Film Meeting, sarà un viaggio dentro il genere giallo, a cavallo tra il cinema e le altre arti. “Giallo” inteso come contenitore di infiniti sottogeneri e di tutte quelle storie che, fra cadaveri e commissari, indagini e pedinamenti, complotti e macchinazioni, ombre e segreti, hanno per oggetto il vasto campo del crimine e del mistero nelle sue più varie modalità di racconto.

A Shot in the Dark“, prenderà il via giovedì 8 novembre, alle ore 21.00 presso l’Auditorium di Piazza della Libertà, con “Bonnot Plays Hitchcock“: sonorizzazione prodotta da Bergamo Film Meeting e realizzata dal poliedrico artista Walter Buonanno in arte Bonnot, pluripremiato compositore, musicista, dj e producer, che musicherà dal vivo e in anteprima nazionale, “The Lodger: A Story of the London Fog” (Il pensionante, UK, 1926) considerato il primo “vero” film di Alfred Hitchcock, nonché grande classico del cinema muto. La performance, un vorticoso mix elettronico che spazia dal jazz alla jungle, dalla musica d’avanguardia alla drum’n’bass, racconterà il groviglio di suspense, inganni e erotismo che agita una Londra di inizio Novecento, scossa e al tempo stesso affascinata da un maniaco omicida.

Il primo appuntamento di venerdì 9 è invece fissato alle ore 18.00 alla libreria Incrocio Quarenghi (via Quarenghi, 32), dove lo scrittore Hans Tuzzi presenterà “La vita uccide in prosa” (Bollati Boringheri, 2018), ultima avventura del commissario Melis. Si proseguirà alle ore 20.00 nel foyer dell’Auditorium di Piazza della Libertà con il brindisi giallo “Cosa hai messo in quel cocktail?”.

A partire dalle 20.30 il pubblico potrà spostarsi in sala per conoscere il vincitore della seconda edizione del Premio Cavaliere Giallo che sarà decretato dalla giuria composta da Adriano Bon, Vincenzo Magni, Cristina Ravasio (Associazione Il Cavaliere Giallo), Fiammetta Girola (Bergamo Film Meeting Onlus), Monica Morzenti (libreria Incrocio Quarenghi). Si potrà inoltre ascoltare Riccardo Onorato, attore e doppiatore italiano di alcuni tra i più importanti interpreti del panorama cinematografico internazionale, da Jude Law a Eric Bana, da Ewan McGregor a John Cusack, che darà voce al testo premiato.

La serata si chiuderà alle ore 21.30 con la proiezione di “Hush… Hush, Sweet Charlotte/Piano… piano, dolce Carlotta” (Usa, 1964), un classico del thriller psicologico firmato da Robert Aldrich, con le magnifiche Bette Davis e Olivia De Havilland.

“A Shot in the Dark” è un progetto dell’Associazione Bergamo Film Meeting Onlus nato per valorizzare e promuovere il Fondo Georges Simenon. Il Fondo, in dotazione alla stessa associazione, è il primo archivio in Italia dedicato allo scrittore belga e raccoglie oltre 1.000 documenti, tra monografie, edizioni in lingua straniera, edizioni originali numerate e a tiratura limitata, saggi e video di film tratti dalle opere dell’autore.