Sirmione (Brescia) – Il Museo Mobile Cavelliniano (MMGAC) è un museo atipico di creatività attiva ideato da Progettoutopia, un moemnto magico in cui l’arte invade gli spazi di vita cittadina.

Le esposizioni e gli eventi estivi valorizzano ulteriormente l’unicità della cittadina peninsulare, che diviene ancora una volta “museo atipico di creatività attiva”. Il Comune di Sirmione ha sostenuto l’itinerario artistico, a cura di Lillo Marciano e Progettoutopia, rendendo disponibili spazi pubblici per l’esposizione delle opere che si realizzerà dal 12 agosto al 20 novembre 2016.

Alcune potranno essere ammirate anche in attività turistico-commerciali, grazie alla disponibilità del Consorzio Albergatori e Ristoratori e dell’Associazione Commercianti di Sirmione.
Le opere del Museo Mobile Cavelliniano appariranno sulle vetrate, vetrine e finestre di location tra Sirmione, Lugana, Colombare e Rovizza con un allestimento site-specific e work in progress, che si concluderà il 20 novembre.

«La stretta connessione tra le opere, i luoghi, e le persone, sirmionesi e turisti, che già nelle precedenti edizioni è stata sperimentata con successo – sottolinea il sindaco Alessandro Mattinzoli – quest’anno è enfatizzata dalle particolari installazioni che “daranno luce” a vetrine di luoghi pubblici e privati di tutta Sirmione, in una collaborazione artistica tra pubblico e privato».

Il primo evento in programma è “SILENCE John Cage 4.33” in collaborazione con il Comune, il Consorzio Albergatori e l’Associazione Commercianti di Sirmione e con la Fondazione Bonotto, sulla Spiaggia delle Muse, venerdì 12 agosto alle prime luci dell’alba (ore 5.45), a ingresso gratuito.

“SILENCE John Cage 4.33” è la creazione più famosa del compositore e teorico musicale statunitense John Cage; durante i tre movimenti della sua composizione, che dura in tutto quattro minuti e trentatré secondi, gli ascoltatori saranno affascinati dai suoni dell’ambiente in un luogo incantevole come la sirmionese Spiaggia delle Muse.