Tempo di lettura: 4 minuti

Con la disputa degli ultimi 2 recuperi è stata definita la griglia di partenza dei playoff e playout che prenderanno il via questa settimana con le gare di andata e di ritorno, mentre gli eventuali spareggi si terranno a metà della settimana successiva. Questo nel dettaglio i tabellini dei recuperi:

Recupero 12ª Ritorno:
DRAIN BY ECODEM ALPO VILLAFRANCA-VICENZA 62-53
PARZIALI: 12-18, 27-32, 43-38
DRAIN BY ECODEM ALPO VILLAFRANCA: Vespignani 2, Conte 16, Dell’Olio 4, De Marchi, Reani 6, Gualtieri n.e., Vitari 10, Mancinelli 10, Coser 6, Mosetti 6, Franco n.e. All.: Soave.
VICENZA: Monaco, Grazian n.e., Lazzaro 4, Mioni 7, Gobbo 9, Villaruel 17, Bellon n.e., Tibè 4, Martines 9, Tagliapietra 3. All.: Sinigaglia.
ARBITRI: Occhiuzzi di Trieste e Roiaz di Muggia (TS).

Recupero 2ª Ritorno:
BLACKIRON CARUGATE-ALPERIA CLUB BOLZANO 67-71
PARZIALI: 24-15, 43-39, 53-56
BLACKIRON CARUGATE: Belotti, Discacciati 5, Marino n.e., Miccoli 5, Usuelli, Diotti 14, Osmetti n.e., Canova 12, Grassia 5, Micovic 14, Carmeli n.e., Colognesi 12. All.: Cesari.
ALPERIA CLUB BOLZANO: Nasraoui 10, Cremona, Servillo, Cristelo Alves 18, Mingardo 8, Fall 16, Desaler n.e., Iob, Schwienbacher 4, Profaiser 8, Carcaterra 7. All.: Sacchi.
ARBITRI: Tomasello di Origgio (VA) e Spinelli di Cantù (CO).

Questa è la classifica finale dopo 26 turni:
Akronos Moncalieri 44, Parking Graf Crema 42, Delser Crich Udine 42, Autosped Castelnuovo Scrivia 34, Drain by Ecodem Alpo Villafranca 32, Vicenza 30, Il Ponte Casa d’Aste SanGa Milano 28, Sarcedo 24, MantovAgricoltura San Giorgio 2000 Mantova 20, Edelweiss Albino 18, Alperia Club Bolzano 18, Schiavon Ponzano Veneto 16, Blackiron Carugate 10, Fanola San Martino di Lupari 4.

Questi i verdetti:

1° turno playoff:
Akronos Moncalieri-Sarcedo, Autosped Castelnuovo Scrivia-Drain by Ecodem Alpo Villafranca, Delser Crich Udine-Vicenza e Parking Graf Crema-Il Ponte Casa d’Aste SanGa Milano.
Salva: MantovAgricoltura San Giorgio 2000

1° turno playout:
Edelweiss Albino-Blackiron Carugate ed Alperia Club Bolzano-Schiavon Ponzano Veneto.
Retrocessa in serie B: Fanola San Martino di Lupari.

Milano – Inizia con una sorpresa il turno inaugurale dei playoff ed al termine di una gara a tratti dominata la Parking Graf Crema cede di misura nel finale con il punteggio finale di 69 a 66, grazie ad un gioco da 3 punti di Guarneri e con Dobrowolska che a 17” dalla fine sbaglia la tripla del possibile overtime.

Per questa gara coach Stibiel è costretto a rinunciare a capitan Caccialanza sostituita dalla baby Severgnini e schiera lo starting five composto da Nori, Gatti, Rizzi, Pappalardo e Dobrowolska; mentre dall’altra parte coach Pinotti risponde con Toffali, Novati, Beretta, Meroni e Quaroni. La gara vede un inizio equilibrato con Nori e Novati protagoniste e si procede in equilibrio sino al 6′, poi la Parking Graf grazie a Pappalardo e Capoferri allunga sino al +11, mentre il quarto si chiude sul 14 a 23 con il botta e risposta tra Cicic e Capoferri. Nella 2ª frazione partono forte le orange che nel giro di 3′ piazzano un parziale di 10 a zero e Cicic con una tripla opera il sorpasso sul 24 a 23, ma sul capovolgimento di fronte Dobrowolska riporta avanti le biancoblu. Il match prosegue in sostanziale equilibrio sino all’ultimo minuto, poi Pappalardo con 5 punti consecutivi manda le squadre all’intervallo sul punteggio di 34 a 40.

Al rientro dagli spogliatoi la Parking Graf trascinata da Pappalardo tocca il massimo vantaggio sul 36 a 50 al 23′, ma anche stavolta le ragazze di coach Stibiel si bloccano e le padrone di casa con Toffali, Cicic e Guarneri piazzano un parziale di 12 ad 1 ed il 3° tempo si chiude con le cremasche avanti di un possesso pieno sul risultato di 48 a 51. Nell’ultimo quarto si procede in equilibrio con l’ex Mandelli che sigla il 54 a 53 al 34′, poi si continua con leggeri vantaggi sino all’ultimo minuto quando Toffali sigla il 66 a 63. Sul capovolgimento di fronte una tripla di Dobrowolska a 52” dalla fine ristabilisce la parità a quota 66, poi come detto Guarneri con un gioco da 3 punti riporta avanti le orange e sul capovolgimento di fronte è ancora Dobrowolska che a 17” dalla fine sbaglia la tripla del possibile overtime e sul rimbalzo le milanesi tengono palla sino ai secondi finali.

IL PONTE CASA D’ASTE SANGA MILANO-PARKING GRAF CREMA 69-66
PARZIALI: 14-23, 34-40, 48-51
IL PONTE CASA D’ASTE SANGA MILANO: Toffali 18, Novati 11, Cicic 14, Guarneri 9, Beretta 5, Dell’Orto n.e., Mandelli 4, Meroni 6, Vacchelli n.e., Quaroni 2, Angelini n.e., Stilo n.e. All.: Pinotti.
Nessuna uscita per 5 falli.
PARKING GRAF CREMA: Nori 12, Gatti 16, Zagni, Capoferri 7, Radaelli n.e., Cerri, Severgnini n.e., Parmesani n.e., Rizzi 4, Pappalardo 17, Guerrini n.e., Dobrowolska 10. All.: Stibiel.
Nessuna uscita per 5 falli.
ARBITRI: Vicentini di Vicenza e Bortolotto di Castello di Godego (TV).

Ora per le ragazze del presidente Manclossi serve un miracolo a partire da sabato 15 maggio quando le biancoblu si giocheranno la qualificazione alle semifinali per poi giocarsi tutto nella decisiva gara 3 sempre in casa alla Cremonesi, quest’anno violata in sole 2 circostanze.

Nella stessa serata si sono disputate altre 3 gare valevoli per il 1° turno playoff che hanno visto il netto successo di Vicenza (Mioni e Villaruel 18) che a sorpresa ha sconfitto in casa la Delser Crich Udine (Peresson e Blasigh 10); sempre rimanendo in terra vicentina vittoria a sorpresa di Sarcedo (Viviani 16) che ha superato la vincitrice della regular season Akronos Moncalieri (Domizi 11) ed infine nella gara tra Drain by Ecodem Alpo Villafranca ed Autosped Castelnuovo Scrivia vittoria interna delle scaligere trascinate dai 19 punti di Mancinelli, mentre per le piemontesi non sono bastati i 16 punti di Podrug.

Infine nel 1° turno dei playout vittorie a sorpresa della Blackiron Carugate (Colognesi 19) che in rimonta si è imposta in casa nel derby lombardo contro l’Edelweiss Albino (Tyszkiewicz 16) e dell’Alperia Bolzano (Nasraoui 15) che passa in trasferta sul campo della Schiavon Ponzano Veneto (Miccoli 23) che in regular season si è imposta in entrambe le occasioni con le altoatesine.