Nella 12ª giornata di andata del campionato di serie A2 femminile continua l’imbattibilità in testa alla classifica della Multimedica Geas Sesto San Giovanni (Barberis 23) che supera nettamente in casa la pericolante Itas Alperia Bolzano (Matic 13 punti e 10 rimbalzi) e mantiene 4 punti di vantaggio sulle inseguitrici.

All’inseguimento della compagine sestese troviamo la coppia composta da B&P Autoricambi Costa Masnaga ed Ecodent Alpo Villafranca che vincono i rispettivi incontri. Le lecchesi (Baldelli 19) passano sul difficile campo della Delser Udine (Blazevic 19 punti e 12 rimbalzi e Vicenzotti 19), mentre le scaligere (Ramò 14) vincono con qualche difficoltà sul campo della Fassi Gru Albino (Bonvecchio 17) e mantengono 2 punti di vantaggio sulla coppia inseguitrice ovvero Velcofin Vicenza e Tec-Mar Crema.

Le beriche (Brcaninovic 22) passano nettamente sul campo del pericolante Il Carosello Carugate (Diotti 14), mentre le cremasche di coach Sguaizer dopo un inizio difficile e grazie ai 13 punti di capitan Paola Caccialanza superano nel finale una positiva Il Ponte Casa d’Aste San Gabriele Milano (Maffenini 17).

Alle spalle della coppia veneto-lombarda troviamo un’altra coppia quella composta da Delser Udine sconfitta a domicilio dalla vice capolista B&P Autoricambi Costa Masnaga ed Ecoprogram Castelnuovo Scrivia (Madonna 24) che vince tra le mura amiche contro una mai doma Techfind San Salvatore Selargius (Rondinelli 22) e stacca di 2 punti le milanesi de Il Ponte Casa d’Aste San Gabriele Milano sconfitto a Crema.

Nella seconda parte della classifica alle spalle della compagine milanese troviamo la coppia composta da Giants Marghera e Techfind San Salvatore Selargius; le lagunari (Pieropan 17) cadono a sorpresa tra le mura amiche contro la G&G International Pordenone (Togliani 16), mentre le isolane cedono in terra piemontese sul campo dell’Ecoprogram Castelnuovo Scrivia.

Per quanto riguarda la zona calda della classifica nulla da fare per la Fassi Gru Albino sconfitta a domicilio dalla vice capolista Ecodent Alpo Villafranca, Il Carosello Carugate sconfitto nettamente in casa dalla Velcofin Vicenza, l’Itas Alperia Bolzano seccamente battuto dalla capolista Multimedica Geas Sesto San Giovanni che vengono agguantate dalla G&G International Pordenone che si è aggiudicata il derby del nord-est sul campo di Marghera, mentre in coda era in programma l’atteso scontro diretto tra Cus Cagliari e Fanola San Martino di Lupari. Al termine di un match conbattuto e tirato l’ha spuntata la compagine patavina trascinata dalla doppia doppia di Jasmine Keys autrice di 20 punti e 14 rimbalzi, mentre per le universitarie Rossi ha messo a segno 14 punti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome