Tempo di lettura: 2 minuti

Nella 4ª giornata di serie A2 femminile un terzetto è al comando a punteggio pieno, nella giornata in cui il fattore campo ha vinto in 5 occasioni su 8. Al comando troviamo il terzetto composto da Geas Sesto San Giovanni (Arturi e Galbiati 16) che si impone nettamente in casa contro il fanalino di coda Giants Marghera (Llorente 11), la Velcofin Vicenza (Brcaninovic 17 punti e 16 rimbalzi) che passa sul difficile campo dell’Ecodent Alpo Villafranca (Ramò 13) e B&P Autoricambi Costa Masnaga (Visconti 19) che a fatica si impone in casa contro le sarde del San Salvatore Selargius (Masic 15).

Alle spalle del trio di testa la coppia composta da Ecoprogram Castelnuovo Scrivia e Tec-Mar Crema che vincono rispettivamente a Cagliari contro il Cus grazie ai 26 punti di Ljubenovic, e contro Udine, grazie ai 16 punti di Nori ed una buona prova di squadra.

Alle spalle della coppia piemontese-lombarda troviamo la Delser Udine, l’Ecodent Alpo Villafranca che cede di misura nel derby contro le “vicine di casa” della Velcofin Vicenza, l’Itas Alperia Bolzano (Servillo 16) che cede nel finale sul campo della Fassi Gru Albino (Silva 13), Il Ponte Casa d’Aste San Gabriele Milano (Guarneri 15) che supera con qualche difficoltà la G&G International Pordenone (Smorto 14 punti e 11 rimbalzi) ed Il Carosello Carugate (Zelnyte 17 punti e 19 rimbalzi) che supera nello scontro salvezza il fanalino di coda Fanola San Martino di Lupari (Fietta 11).

A quota 2 punti troviamo la G&G International Pordenone, il Cus Cagliari, la Fassi Gru Albino che supera in casa l’Itas Alperia Bolzano ed il San Salvatore Selargius, mentre ancora ferme al palo troviamo Giants Marghera e Fanola San Martino di Lupari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *