Tempo di lettura: 3 minuti

Grumello Cremonese ed Uniti (Cremona) – Dopo l’ottimo riscontro della prima edizione, torna anche quest’anno l’appuntamento con “Ability Chef”, l’iniziativa ideata dall’Associazione di Promozione Sociale Argilla con il sostegno di Endemol Shine Italy e MasterChef Italia, il cooking show di Sky Uno, che vede coinvolte persone disabili, insieme ai loro accompagnatori, in una sfida culinaria, proprio come nel celebre cooking show.

“Ability Chef” nasce dalla volontà dell’Associazione Argilla di mostrare come, anche attraverso una gara in cucina, si possano far risaltare le abilità delle persone disabili e dei loro caregiver. L’obiettivo principale dell’associazione “Argilla” è quello di diffondere un concetto di abilitazione sociale in cui siano messe in luce le abilità e le capacità possedute dalle persone, favorendo in questo modo la sensibilizzazione alla disabilità, contrastando lo stigma per uscire dall’immobilismo e isolamento in cui le persone con disabilità troppo spesso sono prigioniere.

Cornice della sfida, che avrà inizio alle ore 18:00, sarà la prestigiosa Villa Affaitati che accoglierà i 150 spettatori dell’evento. I protagonisti saranno le sei coppie di concorrenti, composte da persone con disabilità e dai loro caregiver, provenienti da tutta Italia (Milano, Parma, Macerata, Torino, Cremona) e tutti appassionati di cucina. Si sfideranno in una gara culinaria in perfetto stile MasterChef e sarà proprio un MasterChef italiano l’ospite della serata: Valerio Braschi, il giovane vincitore della sesta edizione del programma, contribuirà allo svolgimento della gara e stupirà gli ospiti con un cooking show.

La  manifestazione potrà contare anche sul supporto di generose aziende nazionali che hanno creduto nel messaggio promosso dall’Associazione Argilla.

Ability Chef è il frutto concreto delle idee di Argilla, un’associazione nata dall’idea molto semplice, quasi ovvia, che per cambiare le cose sia più importante fare che dire – spiega Christian Pozzi, terapista occupazionale e Presidente dell’Associazione Promozione Sociale Argilla, parlando a nome di tutto il direttivo – Le nostre azioni sono pensate e il nostro intento è ‘fare al meglio’, mettendo a disposizione le nostre competenze professionali e umane per creare le condizioni ideali per far esprimere al meglio le persone con disabilità e le loro famiglie. Ability Chef è un’iniziativa che unisce Persona (con la sua motivazione e passione), Obiettivo (dimostrare le proprie abilità in cucina), Bellezza (il contesto magnifico di Villa Affaitati). Ability Chef è a tutti gli effetti la prima lampadina accesa di Argilla per mettere in luce le competenze e l’agire delle persone con disabilità”.

Siamo molto contenti di lavorare assieme all’Associazione Argilla – aggiunge Veronica Ferrari, Commercial Strategy Director di Endemol Shine Italy – Tutto è nato da una email e una telefonata in cui Christian Pozzi mi raccontava di come avremmo potuto lavorare insieme. Non ci ho pensato molto: le idee e gli obiettivi erano buoni e lodevoli e da lì è nato il progetto. In casi come questo, la differenza sta tra il dire e poi concretizzare davvero. E Argilla ci è riuscita. Trovo che la loro associazione sia stata molto creativa pur tenendo sempre al centro il fine di questo evento e cioè quello di fare di questo giorno, un momento speciale per tutte le persone disabili che vi partecipano”.

L’Associazione di Promozione Sociale Argilla è un ente senza scopo di lucro che opera nel rispetto e nell’inclusione delle persone con disabilità motoria, cognitiva o sociale.Fondata il 19 Novembre 2016 a Soncino, in provincia di Cremona, nasce dall’idea di 8 amici e professionisti della salute di perseguire l’abilitazione sociale delle person e con disabilità. I concetti cardine dell’associazione sono: cultura, motivazione e professionalità.

Ma perché l’Associazione si chiama Argilla? La roccia di sedimentazione marina o lacustre di nome Argilla ha una strepitosa qualità sfruttata fin dall’antichità: assorbendo acqua diventa plasmabile e quindi  utilizzabile nella creazione di ceramiche e porcellane in più contesti differenti che variano dall’arte all’edilizia. Siamo partiti da questo perché crediamo che la persona con disabilità attraverso un processo continuo, attivo e personalizzato possa, con l’aiuto di una società equa e mutualistica, ricostruirsi un ruolo partecipato e soddisfacente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *