C’è più tempo per candidare un progetto sul bando degli Accordi regionali di Insediamento e Sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Il temine per l’invio delle domande è stato prorogato al 6 dicembre.

L’obiettivo è finanziare progetti di investimento ad alto impatto tecnologico e occupazionale, che rispondano agli obiettivi di interesse regionale.

L’importo minimo dell’investimento obbligatorio in Ricerca e Sviluppo è fissato in un milione di euro. Le tipologie di intervento possono inoltre riguardare: infrastrutture di ricerca; nuovi interventi di investimento produttivo nelle aree assistite; investimenti per la tutela dell’ambiente; progetti di formazione; incentivi all’assunzione di lavoratori svantaggiati e lavoratori con disabilità; l’acquisto di servizi di consulenza per le pmi, relativi ai nuovi investimenti.

Il contributo è a fondo perduto e varia in base all’impatto occupazione, con un tetto massimo di 7 milioni di euro.

Sul 3° bando sono già stati finanziati 17 progetti per un importo pari a oltre 56 milioni di euro di investimenti, e un cofinanziamento pari a quasi 22 milioni di euro.