Tempo di lettura: 1 minuto

La Regione Lombardia lancia gli Accordi per la Ricerca, lo sviluppo e l’innovazione. Si tratta di un nuovo strumento, di carattere negoziale, a sostegno di grandi progetti svolti in collaborazione fra imprese ed università o enti di ricerca. L’importo minimo di progetti è fissato a 5 milioni di euro.

Permetterà di finanziare ad esempio i costi relativi al personale, attrezzature, strumentazioni, immobili, ricerca contrattuale, brevetti, consulenze e spese generali. La Regione premierà i progetti con un contributo a fondo perduto fino a un importo massimo di 4,5 milioni di euro. L’intensità di aiuto dell’agevolazione concessa varia dal 50% al 60% delle spese ammesse in base alle attività finanziabili e alla dimensione d’impresa.

Sarà possibile presentare domanda nel periodo compreso dal 15 giugno al 29 settembre prossimi. L’istruttoria sarà effettuata sulla base di una procedura valutativa a graduatoria, a cui seguirà l’avvio di una fase di negoziazione. A disposizione per la Lombardia ci sono 40 milioni di euro.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *