Ferrara. “Acqua Viva”, una lettura drammatizzata dal romanzo omonimo di Clarice Lispector con Anna Della Rosa, che leggerà il testo per la prima volta davanti ad un pubblico sabato 2 marzo alle ore 21 al Ferrara Off. Attrice di grande spessore, vincitrice del Premio Ubu nel 2011 e conosciuta anche al grande pubblico per la sua partecipazione nel film “La Grande Bellezza”, dove ha interpretato il ruolo della ragazza esangue.

“Acqua Viva – come sostiene Anna Della Rosa – è un esperimento di vita in diretta, una travolgente eruzione vulcanica di vita. L’autrice inventa di parola in parola, con potenza primordiale, una lingua per cogliere l’istante, per dire la sua selvaggia intuizione di se stessa. Io cercherò una bocca per fare lo stesso e gli spettatori, ne sono sicura, un orecchio per fare altrettanto.”

Al Ferrara Off la programmazione prosegue anche domenica 3 marzo alle ore 17.30, con l’ultimo appuntamento della stagione di Teatro Ragazzi di Ferrara Off, in scena “Peggy” una produzione Teatro de Linutile, di e con Marta Bettuolo, per la regia Stefano Eros Macchi. Una donna vestita di nero, un baule con diversi cappelli, uno schermo a tutta parete. Pochi elementi scenici per raccontare in modo dinamico e serrato Peggy Guggenheim. Lo spettacolo è un viaggio attraverso una parte della vita di Peggy e attraverso il suo sconfinato amore per l’arte. Consigliato dai 10 anni in su.

Alle ore 21.00 invece, ultimo appuntamento della rassegna di Mondovisioni – I documentari di Internazionale con “El Paìs Roto” di Melissa Silva Franco. La rassegna è organizzata dal Comune di Ferrara in collaborazione con Agire Sociale, Gruppo giovani di Amnesty International Ferrara, Cgil, Cittadini del mondo, Emmaus, Ferrara Off, Ibo, Intercultura, Movimento Nonviolento, U.P. Borgovado, Pax Christi, Segnidipace.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.