Sono state approvate le nuove misure in favore dell’autoimprenditorialità in agricoltura e del ricambio generazionale (decreto legislativo del 18 febbraio 2016 – GU Serie Generale n.39 del 17-2-2016).

Le agevolazioni sono dirette alle microimprese e piccole e medie imprese che presentano progetti per lo sviluppo o il consolidamento di iniziative nei settori della produzione e trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, attive da almeno due anni dalla data di presentazione della domanda, o che subentrano nella conduzione di un’intera azienda agricola.

Per la realizzazione dei progetti è prevista la concessione di mutui agevolati a tasso zero della durata da 5 a 10 anni, e di importo non superiore al 75 per cento delle spese ammissibili. L’importo massimo dei progetti è stabilito in 1,5 milioni di euro.

Le domande di agevolazione dovranno essere trasmesse a Ismea, l’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare, secondo criteri e modalità in corso di definizione.