Lumezzane (Brescia) – Con l’arrivo dell’autunno i migliori teatri allesticono i cartelloni della nuova stagione teatrale per dar modo agli spettatori di programmarsi il proprio tempo libero. Da ottobre a maggio decine e decine di rappresentazioni e di spettacoli per tutti i gusti, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Molto interessante la rassegna allestita dal Teatro Odeon di Lumezzane per la stagione 2016-2017, artisti del calibro di Luca Zingaretti, Angela Finocchiaro, Maria Amelia Monti, Sabrina Impacciatore, Elisabetta Pozzi e Paolo Calabresi nel cartellone approntato dall’assessorato alla cultura di Lumezzane, prova tangibile dell’impegno duraturo grazie al quale il comune valgobbino ha conquistato negli anni un ruolo primario nella proposta culturale sul territorio. Dal 2 novembre al 5 aprile 2017.

Il cartellone allestito.

  • Mercoledì 2 novembre, ore 20.45 – Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli presenta “Macbeth“, liberamente tratto dal capolavoro di William Shakespeare.
  • Mercoledì 23 novembre, ore 20.45 – Artisti Associati presenta “Nudi e crudi“, di Alan Bennett, con Maria Amelia Monti e Paolo Calabresi. Regia di Serena Sinigaglia.
  • Venerdì 2 dicembre, ore 20.45 – Fondazione Teatro Due presenta “Max Gericke“, di Manfred Karge, con Elisabetta Pozzi. Ispirato a un caso realmente accaduto, racconta la favola tragica di Ella che a poco più di vent’anni perde il marito e per poter sopravvivere ne assume l’identità così da non perdere il posto di lavoro.
  • Martedì 13 dicembre, ore 20.45 – Parmaconcerti presenta “Venere in pelliccia“, con Sabrina Impacciatore e Valter Malosti. Una dark comedy che in un vertiginoso scambio di ruoli tra regista e attrice, vittima e carnefice, mostra il gioco elettrizzante della seduzione in un duello teatrale in cui sembrano sfumare i confini tra realtà e finzione.
  • Giovedì 12 gennaio, ore 20.45 – Produzione Rossosimona in collaborazione con Officine Vonnegut presenta “Ombretta Calco“, di Sergio Pierattini, con Milvia Marigliano. Regia di Peppino Mazzotta.
  • Martedì 24 gennaio, ore 20.45 – A.GI.DI. presenta “Calendar Girls“, di Tim Firth, con Angela Finocchiaro e Laura Vurino. Regia di Cristina Pezzoli.
  • Giovedì 2 febbraio, ore 20.45 – Produzione Teatro Franco Parenti in collaborazione con Jacovacci e Busacca presenta “Bad&Breakfast“, di e con Rosario Lisma e Anna della Rosa. Divertente commedia dove le situazioni paradossali si moltiplicano, gli imprevisti infittiscono la trama di equivoci e il finale, a sorpresa, ricorda quello dei maestri della commedia all’italiana.
  • Giovedì 23 febbraio, ore 20.45 – Zocotoco srl presenta “La Sirena“, con Luca Zingaretti. Liberamente tratto da “Lighea” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Un testo che affascina per le raffinate scelte semantiche, dall’italiano forbito al dialetto popolano e le scrupolose descrizioni di luoghi, personaggi, eventi, ma soprattutto sensazioni
  • Sabato 11 marzo, ore 20.45 – Elena Guerrini in “Bella tutta – I miei grassi giorni felici“. La protagonista ­alter ego della Winnie beckettiana di “Giorni Felici”- parla, urla e canta sprofondata in un’enorme poltrona­trono rosa; passando dalla risata al coinvolgimento emotivo, racconta la sua battaglia personale contro le diete: 68 diverse, tutte provate e tutte fallite!
  • Martedì 14 e mercoledì 15 marzo, ore 20.45 – Alessandro Sciarroni in “Joseph Kids“, con Michele Di Stefano e Amy Bell. Uno spettacolo che sa divertire e far riflettere, che sa far maturare l’idea di potersi muovere in uno spazio performativo in maniera mai scontata. É un lavoro che prende in considerazione anche la profonda intelligenza che ogni giovane spettatore porta con sè.
  • Giovedì 23 marzo, ore 20.45 – Scena Verticale presenta “Masculo e Fiammina“, con Saverio La Ruina. Un uomo si confessa con la madre che non c’è più. Confida la propria omosessualità a lei che certamente, in silenzio, con amoroso rispetto, aveva intuito.
  • Mercoledì 5 aprile, ore 20.45 – Fondazione Teatro della Toscana 2015 presenta “Animali da bar“, con Carrozzeria Orfeo. Uno spettacolo irriverente, ironico, divertente e visionario, realizzato in un bar abitato da strani personaggi. Sei animali notturni, che provano a combattere, nonostante tutto, aggrappati ai loro piccoli, squallidi sogni …