Apre il 18 ottobre lo sportello per la presentazione delle domande sul bando della Regione Veneto per il rilancio degli investimenti nel settore manifatturiero e dell’artigianato di servizi. Sono ammissibili i progetti volti a introdurre innovazioni tecnologiche di prodotto e di processo, ad ammodernare i macchinari e gli impianti e ad accompagnare i processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale anche attraverso lo sviluppo di business digitali.

L’intervento consente ad esempio di finanziare i costi sostenuti, nel periodo compreso fra il 1 gennaio e il 15 luglio 2017, per:

– macchinari, impianti produttivi, hardware e attrezzature tecnologiche per la fabbricazione digitale nuovi di fabbrica;
– opere edili/murarie;
– programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa, brevetti e know-how;
– consulenze specialistiche;
– spese per il rilascio delle certificazioni di sistemi di gestione e processi di valutazione (lifecycle-assessment) in conformità alle norme UNI EN ISO 14001:2004 e/o del Sistema di Gestione Ambientale EMAS III, UNI ISO 14040:2006 e UNI ISO 14044:2006.

E’ prevista la concessione di un contributo a fondo perduto pari al 45% della spesa rendicontata nel limite massimo di 67.500 euro. Le domande potranno essere presentate dalla data di apertura dello sportello fino al 25 ottobre 2016, salvo esaurimento fondi.