Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. Si rafforza l’azione contro il gioco d’azzardo patologico in città e provincia. La Giunta comunale ha approvato lo schema d’accordo per realizzare il progetto “Gioco Sapiens“, finanziato dalla Regione Lombardia sul bando per gli Enti locali per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

Alla rete partecipano numerosi partner pubblici e privati, i comuni della provincia, una rete attivata è molto ampia e questo consente di poter agire in modo coordinato sul territorio.

La rete di partner coinvolti ha redatto il progetto Gioco Sapiens, di cui il comune di Cremona è il capofila, dove sono contemplate una serie di azioni mirate al rinforzo della rete territoriale e all’aumento dell’efficacia dell’intervento dei servizi, articolate nei seguenti ambiti di intervento: informazione e comunicazione, formazione, ascolto e orientamento; mappatura e contestuale azione di controllo, controllo e vigilanza, ricerca.

“Le azioni progettuali sono in corso di realizzazione – dichiara l’Assessore Rosita Viola – e mirano all’aumento delle capacità dei servizi pubblici e privati di lavorare in rete e scambiarsi conoscenze e buone prassi, in modo da migliore funzionalità e coordinamento delle attività di ascolto, orientamento e presa in carico, della produzione e distribuzione di materiali informativi in chiave soprattutto preventiva. Questo consente la diffusione di maggiori conoscenze e capacità di rilevare situazioni problematiche in fasi di non avanzata compromissione oltre che l’ampliamento di “antenne” sul territorio utili a garantire la sostenibilità delle azioni progettuali anche dopo il finanziamento regionale. Un grande passo avanti per la prevenzione della ludopatia” – conclude l’Assessore.

Diverse le attività in programma, in particolare a febbraio in collaborazione con “Avviso Pubblico. Enti Locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie” sarà presentato il libro “Lose for life. Come salvare il paese in overdose da gioco d’azzardo” a cura di Claudio Forleo e Giulia Migneco. A marzo andrà in scena al Teatro Ponchielli lo spettacolo “La bottega del caffé” di Carlo Goldoni (Compagnia Manifatture Teatrali Milanesi, adattamento di Valeria Cavalli, regia di Valeria Cavalli, Claudio Intropido) a supporto del progetto “Gioco Sapiens” e durante le serate sarà distribuito il materiale informativo sul gioco d’azzardo patologico.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *