Lonato del Garda (Brescia) – Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione della “Scuola di assistenza familiare” di Lonato, attivata dall’Assessorato comunale ai Servizi sociali, in collaborazione con il personale della Fondazione Madonna del Corlo di Lonato, dell’ATS-ASST del Garda e della Cooperativa sociale “La Rondine”.

L’esperienza si ripete dopo i riscontri positivi dello scorso anno, con cinque incontri gratuiti dal 4 ottobre al 3 novembre 2016, tenuti da varie figure professionali (medici, fisioterapisti, educatori). Porte aperte a coniugi, figli, fratelli, parenti, vicini o badanti di persone anziane, malate o con problemi di demenza o disabilità, per aumentare le conoscenze e la consapevolezza nell’assistenza del proprio caro, attraverso momenti di condivisione e approfondimento fra persone che vivono le stesse problematiche.

L’attivazione della Scuola di assistenza familiare, afferma l’assessore ai Servizi sociali Michela Magagnotti, «è motivata dalla volontà di supportare i familiari e chi si trova ad assistere un congiunto malato o disabile; l’impegno è spesso difficile e gravoso, e tante sono le difficoltà e le fasi di sconforto. Questo percorso nasce quindi per informare, formare, educare, supportare e orientare ai servizi territoriali e alle figure di supporto, fornire conoscenza tecniche e consigli pratici per favorire la comprensione del malato, specialmente in casi di demenza, e rendere più consapevole l’assistenza familiare».

Gli incontri si svolgeranno nei quattro martedì di ottobre e giovedì 3 novembre, dalle 20 alle 22, presso la . Le adesioni vanno presentate entro la prima serata, martedì 4 ottobre, ma anche chi non sarà iscritto potrà seguire gli incontri.