Tempo di lettura: 2 minuti

Leno (Brescia) – Nella splendida cornice di Villa Badia, vissuta a festa dalle luci della Fiera di San Benedetto, si terrà, venerdì 3 luglio alle ore 20.00, l’incontro “Alimentazione, Ambiente e Salute nella Tradizione Benedettina”, evento presieduto dall’Abate Giustino Farnedi dell’Abbazia benedettina di San Pietro a Perugia.

Obiettivo dell’incontro sarà far luce su quanto il rispetto di uno stile di vita sano, dell’ambiente che ci circonda e l’attenzione alla salute, principi benedettini, siano fondamentali nel cammino quotidiano della vita.

L’ospite, direttore dell’archivio storico abbaziale, dal 1982 è inoltre vicedirettore e amministratore del Centro Storico Benedettino italiano. In precedenza, fra le molte esperienze di spessore, è anche stato direttore della Libreria Editrice Vaticana (1985 – 1988), oltre che bibliotecario e professore di paleografia latina presso il Pontificio Istituto Liturgico di Sant’Anselmo.

Non è un caso che l’incontro venga fatto in Villa Badia: il parco della villa ha ospitato per oltre mille anni l’antica abbazia benedettina fondata da Re Desiderio ed oggi è sede del giardino dei semplici, fedele ricostruzione di un orto abbaziale finalizzato al recupero della coscienza e memoria storica locale.

Ancora oggi nei monasteri prospera una cospicua comunità di monaci addetta alla lavorazione delle erbe, le cui conoscenze, trasmesse di generazione in generazione, hanno poi finito per comporre un sapere alternativo ed efficace che, a partire dal medioevo, si è tramandato fino ad oggi.

Durante l’incontro con l’Abate Giustino potremo dunque scoprire i segreti e i benefici di queste erbe; come utilizzarle e in che modo possono essere utili al nostro organismo sia in ambito alimentare che per la nostra salute.

CONDIVIDI
Enrico Frosio
Studente al quarto anno di liceo presso l'IIS Capirola di Leno, si diletta nella scrittura. Vincitore della XX ed. premio letterario "Il Corvione" nella categoria poesia giovani/adulti e del premio Linetti 2014 nella categoria poesia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *