Bergamo. Un momento di solidarietà, un sostegno agli invisibili e a chi quotidianamente si impegna per garantire loro un futuro sereno. Un concerto illuminato dalla “Luna”, tema attorno al quale si è ispirato tutto il programma musicale della serata del Concerto di Natale della Città di Bergamo, promosso da Proloco Bergamo, che quest’anno è giunto alla 14° edizione, che si terrà il 21 dicembre al Teatro Palacreberg.

Il concerto sostiene Associazione Spazio Autismo e Associazione Amici del Moyamoya, l’ingresso è libero su prenotazione e gli spettatori sono invitati a lasciare un’offerta a favore delle associazioni. Sarà un piacere ritrovarsi tutti insieme il prossimo 21 dicembre per vivere una serata entusiasmante e regalare una speranza a chi ne ha più bisogno.

L’Associazione Spazio Autismo nasce nel 2000 e si adopera per migliorare lo sviluppo di comportamenti relativi alla comunicazione, all’interazione sociale e all’apprendimento dei minori inseriti nella scuola e nelle strutture del tempo libero; finalizzare lo sviluppo dell’autonomia; promuovere l’orientamento scolastico per l’avvio al lavoro; organizzare attività ludiche durante le vacanze estive; favorire la formazione musicale per la costituzione di un’orchestra sinfonica; sviluppare attività sportive con il supporto di Associazioni del territorio; sostenere la formazione di insegnanti ed educatori.

L’Associazione sostiene in particolare la gestione del Centro Spazio Autismo di Bergamo e i progetti “FaiConMe” per il tempo libero degli adolescenti autistici, “Spazio autismo estate e autonomia”.

L’Associazione Amici del Moya Moya ONLUS nasce dall’esperienza di Monica Rossi, una donna della provincia di Bergamo, affetta da una rara malattia conosciuta come Moyamoya. Si tratta di una vascolopatia cerebrale, da causa sconosciuta, caratterizzata dall’occlusione bilaterale della parte finale della carotide interna e da una fitta rete di vasi neoformati alla base del cervello. Questa ricca rete di vasi appare all’angiografia come una “nuvola di fumo” che in giapponese si dice appunto Moyamoya. L’Associazione si impegna a diffondere ed approfondire la conoscenza della malattia, indirizzare le famiglie e i pazienti verso strutture adeguate, aiutare finanziariamente chi non può coprire le altissime spese di riabilitazione.

Sempre presente AVIS Bergamoche sostiene l’iniziativa da diverse edizioni. Importante per questa associazione è la ricerca di donatori di sangue e plasma. Un invito quindi, con questo Concerto di Natale 2019, a donare per aiutare chi più ne ha bisogno.