Tempo di lettura: 2 minuti

Brescia. “Alla Ricerca del Tempo Perduto”, rivolto a studenti, tra i 14 e i 22 anni, che sono stati colpiti da malattie onco-ematologiche durante la loro adolescenza e seguiti dagli hub ospedalieri di Brescia, Bergamo e di Mantova.

A dar vita al fondo di solidarietà il Lions Club Vittoria Alata Brescia e Distretto Lions 108IB2, in collaborazione con Associazione Bambino Emopatico di Brescia, Associazione ConGiulia di Bergamo e con Associazione Bambino Emopatico Oncologico di Mantova.

Il bando “Alla Ricerca del Tempo Perduto” mette a disposizione, quindi, borse di studio con contributo massimo 3.500 euro per vincitore, per un totale di 11.500 euro, da utilizzare per frequentare corsi extra curriculari, master di specializzazione o scuole all’estero.

La scadenza per presentare le domande è il 31 maggio 2021 entro le ore 24, da inviare via mail all’indirizzo [email protected], oppure via raccomandata con ricevuta di ritorno a Lion Club Brescia Vittoria Alata c/o Studio Legale Belpietro via Moretto 42 25121 Brescia.

Il percorso di una malattia oncologica per un ragazzo può essere molto lungo e questo spesso comporta rinunciare a esperienze di vita significative per la crescita personale e la formazione culturale. Non è possibile frequentare più la scuola in presenza né i luoghi tipici di aggregazione. Si è costretti ad un isolamento in una fase in cui la condivisione con i compagni di classe o lo studio sono elementi fondamentali per costruire la propria identità e le basi per ciò che si vorrà fare da grandi.

Lions Club Vittoria Alata Brescia, presieduto da Diego Toscani, e Distretto Lions 108IB2, diretto dal governatore Federico Cipolla, vogliono così colmare quel “tempo perduto” di esperienze scolastiche durante il periodo della cura, dando un’opportunità per soddisfare interessi e passioni rimasti sospesi e che meritano di essere assaporati, ora che si è liberi dalla malattia.