Gussago, Brescia. Il talento, la professionalità e la passione della coreografa francese Alexandra Karsenty arriveranno a Palazzo Caprioli, a Gussago dal 29 settembre al 4 ottobre. Una settimana durante la quale la Karsenty avrà nelle stanze di via Sale a Gussago incontri aperti a tutti per condividere con il prossimo la sua esperienza di ballerina e di coreografa. Il tutto con laboratori di danza, workshop e performance che hanno l’intento di far conoscere e approfondire la danza contemporanea a tutti coloro che vorranno lasciarsi trasportare dal ritmo che anima l’espressività corporea.

I moduli delle classi di danza saranno divisi in due parti: La prima dal 29 settembre al 2 ottobre e la seconda il 3 e il 4 ottobre. La sera del 4 ottobre Karsenty terrà una Performance di danza contemporanea, dove ciò che sarà emerso durante i laboratori andrà ad unirsi alla sua esperienza professionale per uno spettacolo carico di emozioni ed espressività corporea.

Margherita Baratti di Palazzo Caprioli “Settembre è un mese di grande sfide per tutti e ritengo importante dare spazio al nostro spirito creativo e artistico che se risvegliato ci aiuta ancor più a trovare nuovi strumenti, nuovi punti di vista e nuovi cammini. Alessandra ha un grande talento e preparazione tecnica. Ha studiato tantissimi stili di danza e ha creato il suo proprio linguaggio.

Partecipare alle sue classi è una grande opportunità per tutti i danzatori che vogliono continuare a studiare, approfondire la loro tecnica e ampliare il proprio linguaggio espressivo. Ma anche per coloro che vogliono, anche per la prima volta, approcciarsi alla tecnica, all’espressività e alla creatività della danza contemporanea. L’obiettivo dello spettacolo del 4 ottobre è ricordare l’importanza di mantenere il divertimento e l’autoironia nelle nostre vite!”

Il programma:

Primo modulo dal 29 settembre al 2 ottobre, classi di danza contemporanea, dalle 10 alle 12 Alexandra Karsenty terrà lezioni tecniche di danza contemporanea che aiuteranno i partecipanti a viaggiare attraverso varie dinamiche e qualità di movimento, in relazione al suolo, a se stessi, agli altri, allo spazio, alla musica e al ritmo.

Secondo modulo 3 e 4 ottobre, workshop di danza contemporanea. Le due giornate con Alexandra saranno un laboratorio di ricerca dove tecnica, improvvisazione e la composizione di gruppo si intrecceranno in un’esperienza coinvolgente che permetterà ai partecipanti di avere maggiore naturalezza nell’improvvisazione e nella composizione del movimento. La Karsenty utilizzerà l’idea di «dinamica» dell’ungherese Rudolf von Laban (coreografo, danzatore e teorico della danza), per aiutare i partecipanti a trasformare un movimento oltre il tempo e lo spazio.

Domenica 4 ottobre ore 20, performance di danza contemporanea. A conclusione delle classi e del workshop, Alexandra Karsenty porterà in scena un primo assolo di danza nato dalla scrittura composta durante i 4 pomeriggi di residenza a Palazzo Caprioli. Alla fine di esso spiegherà al pubblico il metodo di composizione usato.  La Karsenty presenterà alcuni estratti del lavoro con gli studenti durante il workshop del fine settimana, il tutto per far comprendere al pubblico come lo spazio, il tempo e le dinamiche possono cambiare una narrazione. Questa presentazione verrà fatta come un gioco, nel quale avverrà un’assegnazione casuale di punteggio ai ballerini. Seguirà una composizione collettiva che vuole dare stimoli per far ricordare a tutti i presenti l’importanza di mantenere il divertimento e l’autoironia nelle nostre vite.

A conclusione della serata Alexandra presenterà un altro assolo di 10’ ora in preparazione in Francia e in Europa con la sua compagnia di Teatro danza Cie ADP / L’Ailleurs Des PeauxCibles chiamato Encore En’Corps! (Di nuovo con il corpo!) Con un ospite speciale!

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.