Tempo di lettura: 3 minuti

Leno (Brescia) – Tra spettacoli e tornei medioevali, banchetti e giullari, storia e rievocazione si incontrano nella straordinaria manifestazione storica che animerà il paese di Leno, in provincia di Brescia, nei giorni 28 e 29 settembre. Promossa dal gruppo medievale “In Illo Tempore”, con la collaborazione di Fondazione Dominato Leonense e di Cassa Padana Bcc, Villa Badia di Leno ospiterà la sesta edizione della manifestazione “All’ombra dell’abbazia”, rievocazione storica liberamente ispirata ad un evento storico testimoniato: la presenza a Leno dell’Imperatore Federico Barbarossa, il leggendario imperatore del Sacro Romano. E’ infatti documentato che, nel dicembre 1184, il tanto temuto imperatore soggiornò nell’antica abbazia benedettina lenese per dirimere un’annosa disputa intercorsa fra l’abate del monastero e il vescovo bresciano.

Un evento che intende celebrare anche un traguardo importante: il gruppo storico lenese “In Illo Tempore”, premiato nel 2018 dall’Associazione Culturale Italia Medievale come “Miglior gruppo storico italiano”, festeggia quest’anno i 20 anni dalla fondazione.

Location d’eccezione sarà Villa Badia, sito archeologico tra i più importanti nel panorama internazionale e scrigno di una storia gloriosa, che conserva un epigrafe che testimonia la presenza dell’Imperatore a Leno.

Nella due giorni, gruppi medievali, armati, arcieri, musici e giocolieri, popolani e cialtroni, bari e stroleghi mostreranno al sovrano Barbarossa e ai presenti le proprie abilità: dimostrazioni di tiro con l’arco, esercitazioni di spada, addestramenti e farandole scatenate. I visitatori di ogni età potranno godersi questo spettacolo ma non solo: potranno scoprire come si viveva tra fuochi accesi, arcieri, semplici popolani, musica e strafalcioni, giocolieri e cantastorie, approfittare della Taberna de lo viandante, allestita all’interno del parco, per assaggiare ottime ricette, spegnendo la sete con del buon vino speziato ed ottima cervogia (birra).

Due giorni di pura magia, nei quali chiunque lo vorrà potrà avere la sensazione di essere catapultato in un tempo antico e diventare un vero e proprio protagonista di un momento di grande storia, tra accampamenti, cavalieri, religiosi, pellegrini, musici, giocolieri, giullari, semplici popolani e grandi signori.

Nel corso della manifestazione saranno proposte visite guidate al sito archeologico di Villa Badia, in cui sarà possibile conoscere le ultime novità emerse dalla campagna scavi 2019; inoltre, nei sotterranei della Villa, due allestimenti eccezionali, due esposizioni uniche, curate dal gruppo medievale “In Illo Tempore”: “Pellegrini in viaggio” e “Semplice alloggio popolare”.

Sabato 28 settembre alle ore 18.00 “La verità sull’inquisizione”, un viaggio sulla storia della Santa a cura di Carlo Ferruggia e Danilo Torraca dell’associazione “Cenacolo Triskeles” di Bergamo con la partecipazione del gruppo medievale “In Illo Tempore” di Leno.

Nella stessa serata, alle ore 20.00, sarà possibile prendere parte alla cena storica “A tavola con l’imperatore”: una cena rigorosamente medievale, allietata dalla presenza illustre dell’imperatore ed animata da musici e giocolieri. Un’occasione unica per diventare protagonista di una cena magica, nella quale il sapore dei cibi e l’ebbrezza dei vini saranno imbanditi in ciotole, caraffe e deschi medievali! La cena è numero chiuso, su prenotazione al numero 3409792870.

In collaborazione con il Gruppo Fotografico Lenese di Leno sarà proposto il concorso fotografico “Quando si rimembra del tempo andato, e ‘n dietro non si torna”. Il concorso, aperto a dilettanti e professionisti, avrà l’obiettivo di raccogliere le immagini più suggestive e significative della manifestazione. Iscrizione 5,00 € da effettuarsi nei giorni della manifestazione.

Una due giorni di magia, per rivivere i misteri e le vicende storiche… all’ombra dell’abbazia.

L’evento è patrocinato dal Comune di Leno e da Italia Medievale.

CONDIVIDI
Marco Sacchi
Bresciano di origine e residenza, frequenta l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Piacenza dove si specializza in Economia aziendale. Dal 2011 in forza presso la Fondazione Dominato Leonense di Leno, dove promuove la storia del Monastero benedettino “Ad Leones” e attività di promozione del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *