“Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo.” Con il pensiero di Malala Yousafzai, Amnesty International presenta il progetto “Amnesty Kids Scuola”, promosso dalla Sezione Italiana di Amnesty International, è rivolto a insegnanti, alunne e alunni del secondo ciclo della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado che desiderano esplorare insieme il ruolo dei diritti nella vita di ogni persona, impegnandosi concretamente per difenderli.

I diritti umani appartengono a tutti, conoscerli e avere consapevolezza della loro importanza
nella vita di ognuno è il primo ed essenziale passo verso una cultura in cui i diritti umani sono rispettati. Amnesty Kids Scuola nell’anno scolastico 2014- 2015 è dedicato al 25° anniversario della Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Amnesty Kids ha l’obbiettivo di fornire agli insegnanti alcuni strumenti utili per un approccio globale
ai diritti umani all’interno del contesto scolastico e svolgere attività didattiche che aiutino alunne/i a:

• acquisire i concetti fondamentali legati ai diritti e comprenderne l’importanza per la loro vita e per quella degli altri;
• conoscere la Dichiarazione universale dei diritti umani (Dudu), il più importante documento internazionale in materia;
• utilizzare i diritti umani come un quadro di riferimento per esplorare in modo critico la realtà che li circonda, sia quella locale, in cui vivono quotidianamente, sia quel la globale, a cui spesso si
trovano esposti senza avere utili strumenti per poterla analizzare e comprendere;
• sviluppare le competenze di cittadinanza , stimolando una partecipazione attiva che sia orientata alla promozione e alla difesa della dignità delle persone.

– La scuola è uno dei principali luoghi in cui ragazze e ragazzi si confrontano con i modelli prevalenti nella società” – ha poi ricordato Rufini di Amnesty International Italia – e negli ultimi anni, in Italia, attacchi verbali e fisici nei confronti delle persone omosessuali e transessuali si sono verificati con preoccupante frequenza –

L’Educazione ai diritti umani ha l’obiettivo di fornire ad alunne e alunni
le competenze necessarie per diventare attenti esploratori del mondo che li circonda, pronti a una partecipazione attiva nella società. I materiali Amnesty Kids per la scuola sono pensati per coinvolgere le classi nel percorso di apprendimento attraverso attività partecipative. In questo modo ragazze e ragazzi avranno l’opportunità di collaborare tra loro, confrontarsi sui differenti punti di vista e sentirsi responsabili delle proprie idee e azioni.

Per iniziare è stato pensato e realizzato un kit didattico, con l’iscrizione di u
na classe ad Amnesty Kids Scuola, compilando la scheda di iscrizione ed effettuando un versamento di 35 euro per singola classe, si riceve direttamente a scuola il kit con materiali pensati per:
• approfondire la conoscenza dei diritti umani
• comprenderne l’importanza per migliorare la propria vita e quella degli altri
• impegnarsi attivamente per rispettarli e difenderli

Il kit didattico è rivolto alle classi IV e V di scuola primaria e a quelle di scuola secondaria
di I grado. Contattando le strutture locali dell’associazione, le classi possono consuiltare il catalogo “Educare ai diritti umani”, inoltre partecipare alle giornate nazionali di mobilitazione e incontrare le attiviste e gli attivisti di Amnesty International. Per trovare il gruppo di Amnesty più vicino.

Per informazioni: Amnesty  tel. 06 4490295

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.