Tempo di lettura: 1 minuto

Cremona. Il secondo volume de “Amoenissimis … aedificiis, lo scavo di piazza Marconi a Cremona. Vol. 2 – I materiali”, a cura di Lynn Arslan Pitcher con Ermanno A. Arslan, Paul Blockley e Marina Volonté, sarà presentato martedì 27 novembre presso la Sala Maffei in via Lanaioli 7 alle ore 17,30.

È il volume secondo volume sulla campagna di scavi, restituisce, dopo anni di studi e di approfondimenti, i risultati delle campagne di scavo condotte dai funzionari archeologi del Ministero dei beni culturali in occasione della costruzione di un parcheggio sotterraneo nell’area di piazza Marconi, nel cuore della città. Le indagini archeologiche nel cantiere, il restauro degli eccezionali materiali rinvenuti hanno permesso anche la creazione del nuovo museo archeologico di Cremona, oltre a due mostre e alle due pubblicazioni.

La ricca documentazione raccolta in tutte le fasi di scavo, ha dato la possibilità di ricostruire le importanti novità sull’impianto urbanistico, le tecniche costruttive e gli aspetti socio-economici di Cremona romana: un arricchimento per gli studi archeologici ma anche per la città e per tutti coloro che vogliono preservare la memoria del passato.

Nello studio complessivo dello scavo e dei reperti sono stati impegnati oltre trenta studiosi, afferenti a istituti di ricerca, tutela e valorizzazione del patrimonio archeologico, che già hanno presentato agli specialisti del settore contributi scientifici nell’ambito di convegni e/o pubblicazioni tematiche.

Attraverso un piano bene organizzato di gestione complessiva, gli archeologi di piazza Marconi sono riusciti a trasformare la documentazione di uno scavo nella storia di una città.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *