Tempo di lettura: 3 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Con questo titolo “Love is love” la Biblioteca di Pescarolo ed Uniti ha diffuso in questi giorni il comunicato riguardante l’incontro che si terrà venerdì 5 maggio presso la sala Camozzi di Cassa Padana sul tema “Unioni Civili e convivenze di fatto”.

Sarà la dottoressa R. Salvo ad aprire la serata con i saluti e la presentazione della relatrice, l’avvocatessa Isabella Cantalupo che parlerà sul tema. Una problematica della quale, è scritto in sintesi nel comunicato, si parla e si scrive tanto e si pensa a volte di conoscere già tutto, senza renderci conto che probabilmente si tratta solo di conoscenze vaghe e insufficienti, sia sulle unioni civili che sull’omosessualità, e della sua storia attraverso i secoli.

Con questo evento la Biblioteca riprende il suo ciclo di serate che danno sempre e comunque al cittadino la possibilità di aaprofondimento su argomenti vari e diversi. E’ proprio con questo spirito che nei giorni scorso l’istituzione culturale Pescarolese ha accolto e data la propria collaborazione al “Centro Yoga Orizzonti” per una serata che ha trovato ampio riscontro e interesse da parte di un buon pubblico intervenuto per ascoltare il pensiero del Guru Carlos Michan.

Per l’Amministrazione Comunale ha preso la parola la segretaria, dottoressa Anna Maria Bianca Arcuri, scusandosi per il Sindaco che non ha potuto essere presente, dichiarandosi onorata di avere a Pescarolo un personaggio così importante.

E’ toccato poi a Diego Barcellari, presidente del Centro Yoga Orizzonti, presentare l’ospite, che noi chiamiamo comunemente Guru, ma che facendo parte della Grande Fratellanza Universale, ne fa un personaggio molto più importante, infatti la definizione esatta è “Sat Chella”.

Diego, in merito all’esito della serata, ha espresso soddisfazione, sia sulla partecipazione che sulla qualità degli interventi, lo stesso ha voluto inoltre fornirci una sintesi del pensiero.

“Lo yoga è un insieme di comportamenti che sviluppano l’equilibrio che coscientemente adottiamo fra i nostri 4 aspetti principali, fa si che la nostra vita diventi essa stessa un opera d’arte. La terra, l’aria, l’acqua e il fuoco sono i 4 elementi che si studiano nella scuola di formazione acquariana.

La terra rappresenta il nostro piano fisico, ma anche la materia, che affrontiamo nella nostra quotidianità e il lavoro ne è parte integrante. L’acqua le nostre emozioni, il rapporto con gli altri e ciò che sentiamo e trasmettiamo a loro. L’aria la nostra mente, il pensiero, i concetti che esprimiamo ed elaboriamo per interagire nella società. Il fuoco la nostra spiritualità, che non ha nulla a che fare con la religione, ma è il sentire la parte Divina che è in noi e riconoscerla nelle manifestazioni, che possiamo ammirare sul nostro pianeta.

Lo sviluppo equlibrato di questi elementi, il retto agire, pensare, il non giudizio e il mantenimento della spiritualità fa crescere l’individuo equilibrato ed in armonia con ciò che lo circonda“.

Diego conclude il suo pensiero, ringraziando anzitutto il comune per il patrocinio e la Biblioteca per la collaborazione, ricordando che la scuolaal centro yoga “Orizzonti”, apre le sue porte a chi vuole fare questa esperienza alla sola condizione di mettere in pratica ciò che viene insegnat,o per essere coerenti con la propria autodisciplina per vivere la vita come esperienza per uno sviluppo armonico dell’Essere.

La serata è stata poi chiusa dalla dottoressa Arcuri che ha ringraziato Barcellari per l’iniziativa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *